Scarpe estate 2010: come sceglierle ed abbinarle

Noi donne ci chiediamo sempre quale scarpa è meglio indossare. La statura influisce molto sulla scelta dell'altezza della scarpa, ma anche l’età, l’abbigliamento, l’abilità nel camminare ad alta quota ed ovviamente i gusti personali. Esistono però delle regole generali a cui attenersi. Vediamo quali sono.

scarpe

Ogni donna prima di uscire di casa, si chiede quali scarpe è meglio indossare, ponendosi il dubbio di apparire troppo bassa, troppo tozza, troppo alta, a seconda del tipo di fisico e delle manie di ognuna. Naturalmente la statura influisce molto sulla scelta dell’altezza della scarpa, ma anche l’età, l’abbigliamento, l’abilità nel camminare ad alta quota ed ovviamente i gusti personali. Esistono delle regole generali a cui attenersi, però. Ad esempio tra le scarpe alte, la zeppa è più adatta alle giovani donne, mentre il tacco è considerato più sensuale, perfetto per donne adulte o ragazze che vogliono dimostrare qualche anno in più.

La scarpe e i sandali bassi sono perfetti per pantaloni ampi e morbidi. Ma anche con jeans e leggins, ma ricordiamoci che minigonna e sandalo flat sono adatte solo per chi ha gambe snelle, sono invece perfetti per le gonne lunghe stile neo-hippy, ma ricordate di evitare se siete bassine.
 
La zeppa slancia le gambe corte, ed è ottima se portata con una gonna di media lunghezza.
 
Il jeans invece è perfetto con le decolleté o i sandali con tacco, purchè sia stretto alla caviglia.
 
Quello largo che copre il tacco andava negli anni novanta, a meno che non si scelga di indossare i boyfriend’s jeans, che vanno però risvoltati alla caviglia, senza coprire la scarpa.

Parole di Ritana Schirinzi

Ritana Schinzi è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2008 al 2014, occupandosi principalmente di bellezza, accessori beauty, stile.