Scarafaggio nel raviolo: donna incinta si lamenta, picchiata con una scopa

Disavventura con un epilogo ancora più drammatico per una donna in stato interessante, tornata nel ristorante per lamentare il disgustoso ritrovamento e liquidata a bastonate.

scarafaggio

Ha trovato uno scarafaggio in uno dei ravioli comprati al ristorante cinese, si è lamentata ed è stata picchiata. Oltre il danno, la beffa: sarebbe andata proprio così per una 35enne, incinta, malmenata con una scopa e cacciata via dal locale in cui era tornata per avanazare le proprie rimostranze dopo il terribile ritrovamento.

Si lamenta per lo scarafaggio nei ravioli: cacciata a colpi di manico di scopa

La donna italiana di 35 anni, al sesto mese di gravidanza, aveva comprato dei ravioli presso un ristorante cinese di Torino.
Arrivata a casa, avrebbe fatto la macabra scoperta: in uno di questi è stato rinvenuto uno scarafaggio. Ritrovamento disgustoso, tanto da indurre la 35enne a tornare nel locale per far presente l’accaduto.
Ma quella lamentela le sarebbe costata piuttosto cara: la donna incinta sarebbe stata aggredita con un manico di scopa, percossa e cacciata dal ristorante.

Indaga la polizia, la donna incinta è finita in ospedale

Sul caso indaga ora la polizia, intervenuta sul posto dopo la segnalazione dell’aggressione appena consumata. La vittima è finita in ospedale per gli accertamenti necessari a sincerarsi del suo stato di salute e di quello del bambino che porta in grembo.
Fortunatamente, lo condizioni di madre e figlio non destano preoccupazioni, ma monta la rabbia per un episodio che ha i contorni del surreale.
Stando alle ricostruzioni emerse in queste ore, la futura mamma avrebbe acquistato il prodotto take-away per pranzo, confezionato in una vaschetta di alluminio.

La vittima ha fotografato l’insetto trovato nel cibo

A corredare il suo racconto e certificare la presenza dello scarafaggio ci sarebbero delle immagini che la stessa protagonista avrebbe prontamente conservato al fine di sottoporle all’attenzione del titolare.
Alla sua richiesta di un rimborso, sarebbe scattata la folle aggressione. A compierla sarebbe stato uno dei gestori, che l’avrebbe colpita per almeno due volte con il manico della scopa. Ad allertare il 112 sarebbe stata la stessa 35enne, poi trasferita in ambulanza per le prime cure del caso.

[npleggi id=”https://www.pourfemme.it/articolo/napoli-donna-incinta-picchiata-dal-compagno-perde-il-bambino/70948/” testo=”Napoli, donna incinta picchiata dal compagno: ha perso il bambino”]

Parole di Giovanna Tedde