Un membro della famiglia reale ha adorato la sua rappresentazione in "The Crown": ecco chi è

Fergie ha dichiarato di essere fan della serie dedicata alla nobiltà inglese ma non solo: è pazza di "Bridgerton"

La famiglia reale guarda il cielo dal balcone di Buckingham Palace durante la cerimonia Trooping The Color, il compleanno ufficiale della regina. (Da sinistra a destra) Duchessa di York, Regina Madre, Principessa Margaret, Regina Elisabetta II, Principe Filippo, Principe William, Granduchessa Josephine Charlotte di Lussemburgo, Principe Harry, Principe Carlo, Lord Frederick Windsor, Principessa Diana, Lady Rose Windsor, 16 giugno 1990

Foto Getty Images | Georges De Keerle

La serie The Crown è una delle più amate e seguite: non c’è da stupirsi, quando si parla dei Windsor la curiosità è sempre massima. I membri della famiglia reale britannica non si sono però detti entusiasti in generale dello show, tranne una: Sarah Ferguson.

Se la maggior parte dei royals non si è espresso direttamente, Carlo tanto quanto il figlio William hanno criticato la dura rappresentazione del principe di Galles e del trattamento riservato alla sua consorte Diana, soprattutto per quanto riguarda il tradimento con Camilla. Il rapporto burrascoso tra i due è stato protagonista per oltre vent’anni della cronaca rosa, sempre disturbando la tranquillità e l’immagine della famiglia reale, ma evidentemente non smette di appassionare pubblico e spettatori.

Anche il fratello di Diana, Charles Spencer, si è scagliato contro la serie, sostenendo che riporti i fatti in maniera fantasiosa e imprecisa. Addirittura, avrebbe richiesto l’inserimento di un disclaimer a inizio puntata in cui si specifica che si sta assistendo a uno show e non a un documentario, ma Netflix non alcuna intenzione di farlo.

principessa diana
Foto Getty Images | Georges De Keerle

Sarah Ferguson, una voce fuori dal coro

In questo clima di ostilità, decisamente prevedibile, per l’ennesima intromissione nei fatti privati dell’aristocrazia, che difende con le unghie e con i denti la propria riservatezza, si è stagliata la voce di Fergie, da sempre membro sui generis della famiglia.

La quarta stagione di The Crown, la più drammatica vista fin ora, ha visto l’ingresso del personaggio di Sarah Ferguson (interpretata da Jessica Aquilina), moglie dal 1986 al ’96 del fratello minore di Carlo, Andrea, e madre delle principesse Beatrice ed Eugenia (anche lei fan della serie). Separati dal ’92, Sarah e Andrea sono rimasti in buoni rapporti e lei gli è stata vicina anche quando è stato travolto dallo scandalo sessuale insieme a Jeffrey Epstein.

La Ferguson è sempre stata tallonata dai tabloid inglesi per la sua vita stravagante e sopra le righe, tanto da essere al centro di svariati scandali, l’ultimo dei quali nel 2010, che l’ha portata a essere considerata persona non gradita a corte, venendo però riammessa nel 2018.

Anche questa volta, si è distinta dalla linea generale della famiglia britannica, dichiarando a US Weekly di aver molto apprezzato la serie TV, in particolare come è stato costruito il suo personaggio e come è stato rappresentato il suo matrimonio reale. Le sono piaciute scenografie e fotografia, definendo il prodotto un lavoro ben fatto.

Foto Getty Images | Victoria Jones – WPA Pool

The Crown non è il solo show che ha amato sulla nobiltà inglese: si è anche definita ossessionata da Bridgerton, dichiarando inoltre che non vede l’ora della seconda stagione e che spera che i rumors che vogliono che alcune scene vengano girate nella sua vecchia residenza di Sunninghill Park siano vere.

In che occasione ha rilasciato queste dichiarazioni? Durante l’annuncio della pubblicazione del suo primo romanzo. Her Heart For A Compass uscirà ad agosto ed è ispirato alla sua vita e a quella dei suoi antenati, e sarà ambientato durante l’epoca vittoriana. Chissà se lo leggerà la regina.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.