Sannicola, 31enne suicida: trovata nella sua stanza dai genitori

La giovane avrebbe tentato il suicidio qualche settimana fa e sarebbe stata salvata in extremis. Figlia unica, era considerata una studentessa modello ed era a un passo dalla laurea specialistica.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 12 novembre 2018

Sannicola, 31enne suicida: trovata nella sua stanza dai genitori
Foto: Pixabay

Dramma in provincia di Lecce, a Sannicola, dove una 31enne si è tolta la vita ed è stata trovata orma morta dai genitori. La giovane avrebbe compiuto il gesto estremo durante la notte, impiccandosi nella sua stanza. Una laurea con il massimo dei voti e appena due esami per conseguire la specialistica non sarebbero bastati a farla risalire dal baratro interiore in cui sarebbe precipitata senza scampo.

Trovata senza vita dai genitori

A scoprire il corpo senza vita della loro unica figlia, 31enne brillante e studentessa modello, sono stati proprio i suoi genitori.

La giovane di Sannicola (Lecce) si sarebbe impiccata nella sua camera, probabilmente durante la notte. Aveva conseguito una laurea a Bologna, con il massimo dei voti, e le mancavano appena due esami per concludere la specialistica in Biotecnologia.

Una vita di successi, finita nel precipizio della depressione che l’avrebbe costretta a un faccia a faccia spietato con un malessere sempre più profondo.

Secondo le ricostruzioni, qualche fa avrebbe tentato il suicidio con del veleno. Sarebbe stata salvata in extremis e ricoverata in rianimazione. Poi un nuovo ricovero in psichiatria, le dimissioni e infine il gesto finale. La salma è a disposizione del magistrato di turno, presso l’obitorio di Lecce.

LEGGI ANCHE: Padova, 17enne si suicida in garage mentre i genitori dormono