Ryan Gosling compie 40 anni: 5 curiosità sulla star di "La La Land"

Tra le più apprezzate star hollywoodiane, ma anche ballerino, cantante e da poco anche regista, Ryan Gosling spegne oggi 40 candeline

Ryan Gosling

Foto Getty Images | Pascal Le Segretain

Tra le più apprezzate star hollywoodiane, ma anche ballerino, cantante e da poco anche regista, Ryan Gosling spegne oggi 40 candeline. Nato nel 1980 in Ontario, a London, ha iniziato a esibirsi da giovanissimo in spettacoli amatoriali, insieme alla sorella maggiore Mandi.

Nel 2000 Gosling ottiene il suo primo ruolo importante con “Il sapore della vittoria” di Denzel Washington e un anno dopo interpreta uno skinhead ebreo nel film “The Believer“, vincitore al Sundance Film Festival.

Nel 2004 viene scelto come protagonista maschile per “Le pagine della nostra vita“, tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks. Inizia così l’ascesa di uno dei maggiori attori di Hollywood, consacrato infine dal capolavoro del 2016, “La La Land” di Damien Chazelle.

Andava male a scuola

I ricordi d’infanzia dell’attore non sono particolarmente felici. Bullizzato dai compagni di classe e con non poche difficoltà nelle materie tradizionali, il piccolo Ryan fu ritirato da scuola. Fu sua madre ad occuparsi della sua educazione per un anno. Poi l’attore tornò dietro i banchi di scuola: prima alla Cornwall Collegiate and Vocational High School, poi alla Lester B. Pearson High School. In una intervista, Gosling ha raccontato di non aver avuto amici fino all’età di 14 anni: insomma un inizio difficile per il nostro Ryan.

Gli inizi al Mickey Mouse Club

Nei primi anni Novanta, il programma Mickey Mouse Club sfornò moltissimi talenti. Ryan Gosling vi partecipò dal 1993 al 1995 come presentatore, cantante e ballerino, accanto a Christina Aguilera, Justin Timberlake e Britney Spears. Dopo qualche anno, fu preso per alcune serie tv canadesi e a 17 anni si trasferì in Nuova Zelanda per lavorare in “Young Hercules”. Allo stesso anno risale il suo debutto cinematografico con il film “Il mio amico Frankenstein“.

Foto Getty Images | Randall Michelson | WireImage

Poteva essere un Backstreet Boys

Ai tempi del Mickey Mouse Club, Ryan Gosling abitava accanto a AJ McLean, uno dei membri Backstreet Boys. In una intervista, McLean raccontò che, pur essendo amici, Gosling non provò mai a entrare nei Backstreet Boys, ma che anzi non credette mai nel progetto. “Stavamo giocando a basket – racconta McLean -, come ogni altro giorno, e il gruppo era appena stato fondato. Gli ho detto che i Backstreet Boys sarebbero diventati grandi e lui mi ha risposto ‘Non succederà, fratello’. Beh, si sbagliava“.

L’amore per Eva Mendes

Sul set del film “Come un tuono” (2012), l’attore incontra per la prima volta Eva Mendes, ed è subito amore. Così dopo Sandra Bullock e Rachel McAdams, Gosling si innamora perdutamente di Eva Mendes, da cui ha avuto anche due figlie, Esmeralda Amada e Amada Lee, rispettivamente nel 2014 e nel 2016.

Foto Getty Images | Sonia Recchia

Ryan Gosling e Eva Mendes hanno mantenuto sempre il massimo riserbo sulla loro relazione. “Non mi ero mai immaginata come madre, era una situazione molto lontana dai miei pensieri – ha raccontato Mendes in una intervista – Prima c’era il lavoro, il cinema, ma poi c’ha pensato Ryan. È stato l’autore del cambiamento: non erano semplicemente figli, ma sono i suoi figli“.

L’amicizia con Emma Stone

Uno speciale legame d’amicizia unisce Emma Stone e Ryan Gosling. Tra l’attrice americana e il collega canadese è nata un’amicizia che va al di là del rapporto professionale. Si sono conosciuti nel 2010 sul set di “Crazy, Stupid, Love“, il loro primo film insieme, poi si sono ritrovati per “Gangster Squad” e infine per “La La Land“, il musical che agli Oscar 2017 si è guadagnato ben 14 nomination. “E’ un uomo eccezionale con cui lavorare“, ha dichiarato Emma in un’intervista. E ha aggiunto: “E’ il mio caro e meraviglioso amico, lo chiamo così. Non saprei immaginare come sarebbe la mia vita senza di lui“.

Foto Getty Images | Frazer Harrison

Parole di Alanews