Royal wedding: come dovranno vestirsi gli invitati? Dress code per il gran giorno

Ecco le regole che gli ospiti degli sposi dovranno rispettare per non infrangere il protocollo: signore rigorosamente con il cappello e abito da giorno per gli uomini...ma non solo! Scopriamo tutti i dettagli.

Royal wedding: come dovranno vestirsi gli invitati? Dress code per il gran giorno

Manca un giorno al Royal wedding, ma come dovranno vestirsi gli invitati? Il dress code per il gran giorno parla chiaro, e non lascia spazio a dubbi dell’ultima ora davanti all’armadio. A farla da padroni, cappelli e lunghezze sotto il ginocchio per le signore, abito da giorno per gli uomini.

Dress code per il matrimonio di Harry e Meghan

Il 19 maggio, giorno del matrimonio di Harry e Meghan, è alle porte. Non si parla d’altro che del tanto immaginato abito della sposa, ma anche del dress code per gli invitati.
I 2600 ospiti del Royal wedding non potranno certo sfuggire alle ferree regole imposte dall’etichetta di corte, da rispettare senza ‘ma’ e senza ‘se’.
Agli uomini è richiesto l’abito da giorno: cappotto nero (o grigio), gilet, cilindro e fazzoletto. Immancabili, le scarpe super lucide.
Potrebbero essere ammessi anche look un tantino più informali per i maschietti: il Sun ha battuto una notizia secondo sui è lasciata libera scelta sulla possibilità di indossare un longe suit, composto da camicia e cravatta.
Alle signore è imposto l’abito da giorno con lunghezza sotto il ginocchio e il cappello. Su quest’ultimo accessorio, non c’è dubbio che non si porranno tanti vincoli all’estro femminile: bene se colorati e sgargianti, meglio che non ostacolino la piena visuale sul volto delle invitate. Non dovranno, però, eccedere in altezza e volume.
Al bando scollature e tacchi vertiginosi, così come gambe troppo in vista, nell’ottica di un look ricercato ma comunque pudico. Occhio ai gioielli: non dovranno essere di ‘intralcio’ allo splendore della Corona.

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…