Riappare su Youtube il documentario che la Regina voleva cancellare

Tra pranzi pittoreschi e scene di vita quotidiana, ecco cosa si nasconde tra i fotogrammi del controverso documentario sulla Royal Family

regina elisabetta giovane

Foto Getty Images | Anwar Hussein

Nel tentativo di accrescere il suo consenso tra i sudditi, nell’ormai lontano 1969, la Famiglia Reale prese parte a un documentario della BBC, che testimoniava la vita quotidiana dei Reali a Buckingham Palace. Ma il documentario che ne uscì non andò incontro alle aspettative della Regina, che decise di bandirlo e seppellirlo per sempre negli archivi della BBC. Fino a quando, proprio pochi giorni fa, come per magia, il video è riapparso su YouTube, guadagnando nel giro di poche ore migliaia di visualizzazioni, per poi sparire nuovamente, probabilmente su richiesta della Regina in persona.

“Royal Family” fu girato per un motivo ben preciso!

Il documentario, intitolato semplicemente “Royal Family”, era essenzialmente un’operazione di marketing lanciata dall’allora addetto stampa della regina, William Heseltine. L’idea era quello di offrire agli spettatori una sbriciata dietro le quinte di Buckingham Palace, in modo che la Famiglia Reale sembrasse ancora più vicina ai suoi sudditi, in un periodo segnato da disordini e tensioni sociali. Il sipario doveva calare: o per lo meno, di questo era convinto Heseltine, con il pieno supporto del principe Filippo.

Ma perché il documentario fu vietato?

La maggior parte delle reazioni al documentario furono positive. Si racconta che sia stato visto da 40 milioni di persone in tutto il mondo, incluso il 68% del pubblico britannico, ma la Famiglia Reale non ottenne esattamente i risultati desiderati. Anche se il documentario mostrava la Regina sotto una nuova luce, come una madre e una moglie affettuosa, molti erano convinti che il documentario avesse smascherato troppo, privando la più antica istituzione d’Inghilterra del suo affascinante mistero.

Foto Instagram | @worldwidetweets2

Quando è riapparso su YouTube

Il famoso naturalista britannico David Attenborough accusò il regista Richard Cawston di “aver ucciso la monarchia“. Non passò molto tempo prima che Elisabetta II iniziasse a preoccuparsi, tanto da bandire il documentario, a cui lei stessa aveva preso parte. Più di 50 anni dopo, il film vietato è apparso di nuovo, questa volta su una piattaforma ancora più grande: YouTube. Qualcuno ha misteriosamente caricato – e per ben due volte – il documentario completo sulla piattaforma, dando ai fan la possibilità di vedere cosa si nascondesse tra quei fotogrammi.

Che cosa si vede nel documentario

Ciò in cui si sono imbattuti erano scene di vita familiare, come pittoresche cene di famiglia e un giovane Principe Edoardo che impara a leggere: niente di troppo imbarazzante! Ma, in men che non si dica, il video è già stato rimosso da YouTube e probabilmente verrà rimosso di nuovo se dovesse riapparire. Non ci resta che accontentarci delle bellissime puntate di “The Crown”, per placare la nostra curiosità sulla famiglia più chiacchierata al mondo.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.