Roma, nuove accuse per il maestro d’asilo thailandese: spuntano altre 10 vittime

L'insegnante ha confessato in tribunale di avere gravi difficoltà nelle relazioni intime

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 4 ottobre 2018

Roma, nuove accuse per il maestro d’asilo thailandese: spuntano altre 10 vittime
Foto: Pixabay

Torna nuovamente al centro della cronaca l’insegnante di inglese originario della Thailandia, accusato di abusi e molestie su 26 bambini. Nell’ambito di un’inchiesta bis, al maestro pedofilo dell’asilo frequentato dai figli dei dipendenti di Bankitalia, sono stati imputati altri 10 casi di violenze. Si aggrava dunque la posizione di Johnatan Trupia, 25 anni, che aveva chiesto il rito abbreviato per i primi 26 capi d’accusa. 

L’uomo che era stato assunto nell’asilo nell’ottobre 2017, dallo scorso marzo si trova in regime di detenzione in carcere: ora deve rispondere di 10 nuove incriminazioni.

Inchiodato dal sistema di videosorveglianza

Johnatan Trupia è stato inchiodato dal sistema di videosorveglianza installato all’interno dell’asilo di via del Madrione, su richiesta della procura e dei carabinieri di via Inselci. In sole 24 ore di riprese sono stati immortalati i primi 12 comportamenti sospetti: le bambine sono risultate le predilette dall’insegnante thailandese.

L’Opera Montessori, che gestiva l’asilo, insieme ai genitori delle vittime si è presentata come parte civile in tribunale. Il maestro ha invece fornito una parziale confessione davanti al pm Francesca Passaniti e al procuratore aggiunto Maria Monteleone: l’uomo ha affermato di avere difficoltà nelle relazioni intime per colpa di un incidente subito tempo prima. Poi ha rivelato i nomi di altre piccole vittime.

I genitori dei minori violati stanno affrontando un lungo e delicato percorso di recupero psicologico.

Intanto in Alabama, un uomo accusato di pedofilia, dovrà rispondere di 6.547 accuse.