Roma, maestre con diploma magistrale in sciopero della fame: ’7mila a rischio licenziamento’

15 giorni di mobilitazione con sciopero della fame per tante insegnanti che vedono il loro sogno di immissione in ruolo svanito dopo la recente sentenza dell'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato.

da , il

    Roma, maestre con diploma magistrale in sciopero della fame: ’7mila a rischio licenziamento’

    A Roma, davanti al Miur, lo sciopero della fame di 15 giorni per le maestre con diploma magistrale non ha sortito l’effetto sperato. Nessun incontro con il ministro. La dura protesta ha imposto un temporaneo stop, deciso dalle manifestanti per non compromettere il proprio stato di salute.

    Maestre con diploma magistrale in sciopero

    Lo sciopero, iniziato 15 giorni fa davanti alla sede del Miur a Roma, ha visto tantissime maestre diplomate sulle gradinate, in attesa di un confronto con chi di competenza (ministro o rappresentanti).

    Oggetto della protesta, la recente sentenza dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato con cui è stato negato l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento ai diplomati magistrali ante 2001/02.

    Lo sciopero della fame si ferma, perché non si può portare avanti a oltranza una protesta che comprometta la salute dei manifestanti, ma sicuramente non si tratta di una conclusione definitiva.

    L’obiettivo è quello di sensibilizzare il Governo per l’approvazione di un decreto d’urgenza che salvi migliaia di maestri con diploma magistrale da un sicuro destino di disoccupazione. Sarebbero circa 7mila gli insegnanti a rischio licenziamento.