River Island lancia una campagna pubblicitaria con bambini disabili

La scelta di dare un volto nuovo alla collezione e lanciare un messaggio di speranza sulla 'diversità' si rivela vincente: piace la campagna pubblicitaria dell'azienda, dedicata all'abbigliamento per bambini. Per l'occasione, tanti baby modelli con disabilità si sono trasformati in piccoli 'divi', regalando sorrisi e gioia.

Pubblicato da Giovanna Tedde Martedì 20 febbraio 2018

River Island lancia una campagna pubblicitaria con bambini disabili
River Island / foto

River Island lancia una campagna pubblicitaria con bambini disabili come modelli. Una scelta che si dimostra vincente dal punto di vista del messaggio che intende far passare: la ‘diversità’ è solo pregiudizio. I baby modelli sono super sorridenti e hanno regalato gioia durante i servizi per cui hanno posato. Il risultato è davvero strabiliante, e ha permesso di mettere da parte i preconcetti sulla disabilità.

River Island: la moda incontra la disabilità

La particolarità di questa campagna pubblicitaria è che mostra la disabilità vista dalla parte dei bambini. Non più baby modelli stereotipati, ma la normalità di tutti i giorni che è fatta anche di ‘diversità’.
Cambia l’approccio, e grazie al sorriso splendente dei bimbi scelti da River Island tutto sembra assolutamente normale. Un modo per esorcizzare la paura del diverso e accorciare le distanze sociali imposte dai pregiudizi.

I bambini disabili modelli per un giorno

river island campagna disabili
River Island / foto

I bambini affetti da disabilità provengono tutti dal Regno Unito e hanno tra i 3 e i 10 anni. Sono affetti da varie patologie, dalla sindrome di Down alla paralisi cerebrale, a deficit visivi.
Nelle loro pose mostrano la felicità che accomuna tutti i bimbi del mondo, la spensieratezza e la gioia di vivere che l’innocenza della loro tenera età gli garantisce. La scelta di River Island arriva in occasione del 30° anniversario dell’azienda di moda, e ha già fatto il giro del web.