Rimini, ricatto alla fidanzata 16enne: ‘Metto online le tue foto hard’

I due si sarebbero conosciuti attraverso Facebook. Dal primo incontro al ricatto il salto sarebbe stato breve, e per l'autore delle minacce, un 30enne, è scattata la denuncia. A scatenare il suo folle piano la morbosa gelosia nei confronti della ragazza.

da , il

    Rimini, ricatto alla fidanzata 16enne: ‘Metto online le tue foto hard’

    A Rimini un 30enne avrebbe ricattato la fidanzata di 16 anni: ‘Metto online le tue foto hard’. Minaccia che gli è costata una denuncia per estorsione dopo che la vittima ha deciso di rivelare quanto le stava accadendo. I due si sarebbero conosciuti via Facebook, poi il primo incontro e la nascita di una relazione. Folle di gelosia, lui le avrebbe impedito di vedere altre persone usando l’arma del ricatto.

    Minaccia di mettere le foto hard online: denunciato

    Per trattenerla a sé l’avrebbe minacciata di diffondere dei contenuti roventi sul suo conto. Nello specifico, alcune fotografie osé che per una 16enne riminese, studentessa, si sarebbero rivelate strumento di vessazioni e ricatti.

    Autore del folle gesto, secondo le ricostruzioni perché mosso da morbosa gelosia, un 30enne, barista toscano che con la ragazza avrebbe intrapreso una relazione.

    Da un primo approccio sui social sarebbe nato un incontro da vero e proprio ‘colpo di fulmine’, sfociato repentinamente in atteggiamenti ossessivi da parte del giovane.

    Per starle vicino si sarebbe procurato un lavoro vicino alla sua fidanzata, non prima di averla convinta a scattarsi delle foto piccanti da inviargli.

    La 16enne avrebbe acconsentito a quello che sembrava un innocente gioco tra due persone che si amano, ma il pericolo era in agguato.

    Per farla desistere dall’incontrare i suoi amici, e isolarla progressivamente, il 30enne avrebbe assunto un comportamento sempre più opprimente. Tanto da incassare la decisione della ragazza: troncare la storia.

    Ma l’uomo non avrebbe accettato di buon grado la situazione, e questo avrebbe fatto da impulso al reato di estorsione per cui ora è stato denunciato.

    Messaggi continui alla ragazza, poi il ricatto

    L’avrebbe tormentata con sms intimidatori, prima facendo leva sul suo sentimento di uomo ferito: “Non uscire con gli altri, mi fai stare male”.

    Ma i toni si sarebbero fatti sempre più spaventosi, tanto da esplicitarsi in vere e proprie minacce: “Se non smetti di frequentare altri ragazzi, io metto online le tue foto osè e racconto a tutti quello che hai fatto con me”.

    Alla luce della tremenda ipotesi di vedere le sue immagini private in Rete, la 16enne ha rivelato tutto a sua madre, poi la decisione immediata di rivolgersi alla polizia e sporgere denuncia.