Revenge Shopping, il nuovo trend di tendenza su instagram

Revenge shopping , ovvero come la pandemia ha cambiato il nostro modo di fare acquisti. Scopriamo cos'è la nuova tendenza che spopola sui social

revenge shoppiing

Foto Pixabay | gonghuimin468

Con la fine del lockdown il revenge shopping è diventato il nuovo trend di tendenza su instagram. Vediamo cos’è e perché se ne parla tanto.

Cos’è il revenge shopping

La vendetta dello shopping è finalmente arrivata: dopo mesi chiusi in casa, vestiti solo da maxi tute, è arrivato il momento del riscatto. Il revenge shopping, il nuov trend topic di Instagram parla proprio di questo: la possibilità tanto attesa di darsi allo shopping in prima persona.

Partito dalla Cina, uno dei primi paesi a uscire dalla quarantena, il fenomeno si è potuto osservare anche in altre nazioni, spopolando sui social e diventando un trend di tendenza. Inoltre ha rappresentato per imprese e negozi la possibilità di uscire dalla crisi economica, soprattutto nel mercato del luxury.

L’aria di libertà viene declinata nella possibilità di darsi allo shopping più sfrenato, regalandosi tutti quei vestiti e accessori, agognati da mesi. Lo shopping della vendetta rappresenta infatti una reazione psicologica a un periodo di astinenza forzata, regalandosi delle gratificazioni attese da troppo tempo.

Un nuovo approccio verso la moda sostenibile

Proprio per il fatto che abbiamo avuto più tempo per meditare sul prossimo acquisto, il revenge shopping diventa un pretesto per parlare di moda sostenibile, fornendo un approccio più ragionato e meno impulsivo allo shopping. Grazie alla pandemia e al lockdown, siamo diventati molto più consapevoli dei nostri acquisti. Basta con gli acquisti di pancia, fatti a cuor leggero nei negozi di moda fast fashion, che acquistiamo per poi dimenticarli nel fondo dell’armadio. Il nuovo trend vuole solo pochi pezzi di gusto, selezionati con cura, da far durare nel tempo. Per la salute del portafoglio e del Pianeta.

Anche se non tutti i consumatori sono desiderosi di spendere di nuovo, soprattutto chi deve ancora affrontare i problemi economici causati dalla pandemia, molte persone sono ottimiste riguardo al #revengeshopping. E il fatto che milioni di consumatori siano pronti a uscire e spendere in prima persona, accantonando per un secondo lo shopping online, è il segnale che le cose stanno tornando alla normalità.

Parole di Giulia Martensini