Reggiseno per chi ha il seno prosperoso: come scegliere quello giusto

Quando il reggiseno ci dà fastidio, allora vuol dire che non è quello giusto, ma come scegliere quello perfetto per noi?

monica bellucci

Foto Getty Images | Pascal Le Segretain

Quanto può essere fastidioso il reggiseno lo ha sperimentato almeno una volta la maggior parte delle donne, ma sono soprattutto le fortunate con un seno prosperoso a incontrare difficoltà nella scelta del reggiseno perfetto. Infatti, per quanto possiamo amare le nostre curve, è innegabile che un seno prosperoso richieda cure e attenzioni particolari, per evitare, ad esempio, che le spalline lascino il segno e che il peso del seno ci faccia venire mal di schiena. Insomma, quando il reggiseno ci dà fastidio, allora vuol dire che non è quello giusto. Basta pensare che l’85% delle donne utilizza un reggiseno che non va bene per la sua forma, che non lo sostiene e non valorizza il suo fisico, mentre il reggiseno giusto ci aiuta a mantenere una postura corretta e a renderci più sicure di noi stesse. Ma come scegliere quello perfetto per noi?

Come scegliere il reggiseno perfetto

Quando si tratta di valorizzare le nostre forme, non c’è problema a cui non si possano trovare soluzioni innovative. Per rimediare alla scelta del reggiseno perfetto, negli Stati Uniti è nata una vera e propria disciplina. Si chiama Personal Bra & beach fitting e si tratta di una sorta di consulenza, condotta da un team di esperte, che ti aiuta a trovare modelli perfetti in base alla misura e alla forma del tuo seno. Una disciplina che avuto molta fortuna negli Stati Uniti e che è stata recentemente esportata anche in Italia, con la nascita delle Personal Bra Ladies.

L’importanza della taglia giusta

Partiamo dalla taglia. Per trovare la misure perfetta di reggiseno, è importante calcolare la taglia giusta: un passaggio fondamentale anche per chi ha il seno piccolo. Per farlo bisogna valutare la proporzione tra il giro sottoseno, che si esprime in numeri, e la coppa, che si esprime in lettere. Prendete un metro da sarta e misurate la circonferenza del busto, all’altezza dei capezzoli.

Leggi anche: Seno piccolo, le regole per scegliere il reggiseno giusto

Poi, misurate la circonferenza del torace, esattamente sotto il seno. Per calcolare la coppa dovrete sottrarre la misura della circonferenza dalla misura del busto: ogni 2.5 cm si aumenta di una coppia. Quindi se avete una differenza di 2,5 cm avrete bisogno di una coppa A, mentre con una differenza di 5 cm dovrete scegliere una coppa B, e così via.

Il ferretto è un rinforzo utile

Il reggiseno ideale per un seno prosperoso è, generalmente, quello che presenta una coppa grande, che sia in grado di accogliere il seno e che vada da una coppa C in su. Non dimentichiamo, inoltre, che un seno prosperoso ha bisogno di rinforzo e sostegno: per questo motivo, il ferretto arcuato posto nella porta inferiore della coppia aiuta a mantenere il peso del seno, donando praticità e comodità allo stesso.

Fate attenzione alla banda laterale

Chi ha un seno prosperoso deve fare inoltre attenzione all’altezza della banda laterale che, insieme alle spalline, sostiene la gran parte del peso e aiuta a mantenere una postura corretta, per evitare mal di schiena o segni fastidiosi sulla pelle. Le spalline, invece, dovrebbero essere robuste e resistenti, così da garantire il massimo della comodità per tutto il giorno. Da evitare le spalline troppo sottili, che inevitabilmente segnano la pelle e non sostengono il seno nel modo giusto.