Reggio Emilia, uomo distrugge con una spranga il condominio dove abitano moglie e figli

Arrestato con l'accusa di tentata violenza di domicilio: succede a Reggio Emilia dove un uomo è stato fermato dai carabinieri mentre distruggeva con una spranga la porta d'ingresso del condominio dove vive l'ex moglie insieme ai figli.

da , il

    Reggio Emilia, uomo distrugge con una spranga il condominio dove abitano moglie e figli

    Un uomo di 34 anni, residente a Reggio Emilia, dopo una discussione con la ex moglie ha impugnato una spranga e ha distrutto le porte d’ingresso del condominio.

    Succede martedì scorso, quando l’uomo dopo aver suonata il campanello della casa che aveva dovuto lasciare il tetto coniugale in conseguenza di un provvedimento del tribunale, ha dato in escandescenza e non si è più controllato.

    L’uomo, che poteva vedere i figli in tempi prefissati e in presenza dell’assistente sociale, ha perso la testa e ha frantumato la porta d’ingresso del palazzo. I condomini hanno subito allertato i carabinieri di Santa Croce che, non appena intervenuti, lo hanno bloccato.

    La donna, insieme ai figli, è stata crostetta a rifugiarsi nella casa della madre fuori città.

    L’uomo, una volta portato in caserma, è stato arrestato con l’accusa di tentata violazione di domicilio aggravata. Il 34enne, per ora in cella, subirà il rito direttissimo previsto per domani.