Reggio Emilia, 20enne pestata dal branco delle ‘bulle’: tre denunciate

Sotto accusa una coetanea della vittima, una 15enne e una 14enne: avrebbero agito in concorso per malmenare e derubare la studentessa. La brutale aggressione, cui è seguito l'intervento dei Carabinieri, sarebbe avvenuta in pieno giorno.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 21 maggio 2018

Reggio Emilia, 20enne pestata dal branco delle ‘bulle’: tre denunciate

Hanno 20, 15 e 14 anni le tre ragazze denunciate per aver picchiato e rapinato una studentessa a Reggio Emilia. Tutte accusate di concorso in rapina e violenze. Avrebbero aggredito la vittima con pugni e calci, rubandole telefono e portafoglio. Il branco di bulle avrebbe agito in pieno giorno, in un parcheggio del centro storico.

Tre ragazze denunciate per concorso in rapina e aggressione

Concorso in rapina e aggressione: sono queste le accuse formalizzate a tre ragazze di 20, 15 e 14 anni. Avrebbe picchiato una studentessa reggiana di 20 anni, poi derubandola di cellulare e portafoglio.
Il raid sarebbe avvenuto lo scorso 11 maggio, in pieno giorno nel centro storico di Reggio Emilia. Calci e pugni contro la giovane, che tutte conoscevano. Questo quanto emerso dalle ricostruzioni degli inquirenti.
Il movente di quella che ha assunto i contorni di una spedizione punitiva sarebbe qualche questione sentimentale nel passato delle ragazze.
A intervenire sarebbe stato un passante, che per tutta risposta avrebbe ricevuto gli insulti delle tre. Ad agire con violenza sarebbe stata la 20enne, spalleggiata dalle due minorenni che si sarebbero occupate di sottrarre la borsa alla vittima.
L’intervento dei carabinieri è avvenuto mentre la studentessa si trovava ancora a terra, in stato di choc dopo la violenza subita.
Dalle indagini si è arrivati con facilità all’identità delle tre presunte responsabili, che ora sono chiamate a rispondere delle gravi accuse, dopo la denuncia alla Procura reggiana e al Tribunale per i minori di Bologna.