Rapporto di coppia: Patty Pravo parla delle sue storie d'amore

La bellissime Patty Pravo parla delle sue storie d'amore e dei rapporti di coppia che ha vissuto nella sua vita: tanti amori ma anche tanti ex mariti con cui ha un ottimo rapporto.

coppia che si tiene per mano

La bellissima cantante Patty Pravo, a “Domenica Cinque” con Federica Panicucci parla dei suoi amori e delle storie che hanno segnato la sua vita. Parla così dei suoi ex mariti, della sua prima volta e anche degli amori giovanili. Parla anche della decisione di non avere figli, nonostante nella sua avita abbia amato molti uomini: una scelta ben precisa della cantante che ha sempre avuto un carattere molto forte. Una donna bellissima che nella sua vita è stata molto corteggiata e molto amata.

La sua prima volta è stata “con un principe all’età di 14 anni, secondo me l’età giusta, a quell’età si è degli animalini” scherza Patty. E parla anche degli ex mariti con cui “ho un rapporto telefonico notturno”.

Continua a leggere

“Fin dall’inizio della mia carriera avevo già deciso che non avrei fatto figli, perché secondo me o si fa una carriera o si fanno dei figli. Scelta che non mi è pesata particolarmente. Avrei fatto un figlio col mio primo marito, Gordon Fagetter, quando avevo 16 anni ma realizzai che non era conciliabile. Con tutti i miei ex-mariti ho un rapporto telefonico notturno, ho un telefono che accendo solo la sera, per sentire la mia famiglia allargata” racconta Patty.

Continua a leggere

Ecco la dimostrazione che anche con gli ex, si può instaurare un rapporto di amicizia e di affetto, proprio come ha fatto Patty Pravo.

Continua a leggere

Non manca anche un ricordo della sua famiglia e della sua passione per la musica: “Ho sempre vissuto con i nonni, ho studiato tantissimo e vivevo per la musica, per suonare e studiare, non ero secchiona ma amavo molto quel che facevo; avevo talmente tanto da fare che i miei non mi mancavano, poi con mio padre avevo un vero rapporto mentale. Ciò che conta adesso è essersi re-incontrati”.

Parole di Francesca Bottini

Da non perdere