Rapiscono una donna incinta e le praticano un aborto: arrestati tre uomini e una donna

Ancora non si conosce il motivo per cui la 20enne gravida è stata sequestrata e il suo bambino strappato dal suo ventre e gettato sui binari del treno

donna rapita

La polizia di Mpumalanga, in Sudafrica, sta cercando di capire il motivo per cui 4 persone hanno rapito una donna incinta e le hanno praticato un aborto illegale, uccidendo il suo bambino.
Il gruppo di rapitori era formato da 3 uomini di età compresa tra i 35 e i 46 anni e da una donna di 34, parente della vittima 20enne.
Arrestati, dovranno ora affrontare il processo per le accuse di rapimento, omicidio e tentato omicidio.
Secondo la ricostruzione della polizia, la donna è stata rapita e rinchiusa in una stanza, dove l’hanno fatta abortire. Il bambino morto è stato poi avvolto in una busta di plastica e gettato sui binari del treno.
La vittima è riuscita ad aprire la porta chiusa a chiave e a fuggire mentre i rapitori si trovavano fuori casa.
Il motivo di questo aborto forzato resta tuttora da chiarire, e le forze dell’ordine stanno indagando in questo senso.
[npleggi id=”https://www.pourfemme.it/articolo/rapisce-il-figlio-di-6-mesi-della-vicina-e-lo-brucia-ritrovato-sui-binari-ferroviari/74472/” testo=”Rapisce il figlio di 6 mesi della vicina e lo brucia: ritrovato sui binari ferroviari”]