Raoul Bova: no al matrimonio, "mi piacerebbe il quinto figlio"

Già quattro volte papà, Raoul Bova non pensa al matrimonio ma sogna, all’età di 50 anni, di avere il quinto figlio con la compagna Rocio Munoz Morales

Raul Bova Rocio Munoz Morales

Getty Images | Daniele Venturelli

A 50 anni ci si potrebbe aspettare di vederlo convolare a nozze con la compagna Rocio Munoz Morales, invece Raoul Bova sogna il quinto figlio.

Raoul Bova: “Siamo già sposati!”

A Oggi, l’attore spiega che lui e la compagna, conosciuta sul set del Film Immaturi nel 2012, non hanno fretta (e forse mai l’avranno) di camminare lungo l’altare: “Ma io e lei siamo già sposati!“, spiega lui. Poi aggiunge: “La progettualità, in questo momento, è più nello star bene e in un possibile altro figlio. Io non metto limiti alla provvidenza“.

Papà per la quinta volta?

Raoul Bova è già papa di quattro figli: due ormai grandi, avuti con la ex moglie Chiara Giordano, e due femmine di 4 e 2 anni con Rocio Munoz Morales, con la quale la relazione è iniziata mentre Bova era ancora sposato.

Dalle parole di Raoul Bova si intuisce che per lui l’importante è essere felice insieme alla famiglia e questo vuol dire allargarla. Certo è che, per farlo, la compagna 32enne dovrà essere d’accordo.

Il libro dedicato a Rocio Munoz Morales

Di recente, Raoul Bova ha anche finito il suo libro Le regole dell’acqua – il nuoto e la vita, un romanzo biografico dove all’esperienza del nuoto si affiancano vita privata e carriera cinematografica.

Verissimo Bova aveva dichiarato di aver avuto in mente i suoi 4 figli durante la scrittura. Il racconto però non è dedicato a loro, né ai genitori scomparsi che hanno avuto un ruolo importante nel romanzo come nella vita dell’attore, bensì al suo amore: Rocio Munoz Morales.

La dedica del romanzo è quindi andata alla compagna, Rocio: “Una guerriera che non ha paura di niente, nemmeno di morire per te. Ti prende, ti salva quando sei in difficoltà, ti guarda le spalle. Insieme ne abbiamo passate tante…”.

Parole di Alanews