Ragusa, bambina stuprata per anni dal patrigno: la denuncia dopo il racconto a scuola

Avrebbe vessato e violentato la figlia della compagna per anni, forte del silenzio della piccola vittima. Ad aprire la finestra su quella mole di orrori, uno sfogo della minore alle insegnanti, prontamente riportato alle forze dell'ordine per l'avvio delle indagini.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 9 maggio 2018

Ragusa, bambina stuprata per anni dal patrigno: la denuncia dopo il racconto a scuola

Viene da Ragusa la storia di una bambina che per anni sarebbe stata stuprata dal patrigno. La denuncia è scattata dopo il racconto fatto dalla piccola alle insegnanti, cui è seguita immediata segnalazione alle forze dell’ordine. La Squadra mobile ha eseguito l’arresto e l’uomo è stato anche raggiunto da un divieto di avvicinamento alla minore.

Il racconto della bambina alle insegnanti

Quell’uomo che stava con la sua mamma avrebbe dovuto proteggerla, ma si sarebbe rivelato il suo peggiore aguzzino. Questo rivelano le indagini condotte su un caso di presunti stupri reiterati su una minore a Ragusa.
Gli abusi sarebbero iniziati quando la piccola aveva 6 anni, custoditi in una coltre di silenzio conquistato per mezzo delle continue minacce.
Il lavoro investigativo, portato avanti dalla Squadra mobile e coordinato dalla Procura ragusana, si è concluso con l’arresto dell’uomo per il reato di violenza sessuale aggravata e continuata.
La bambina avrebbe svelato alle maestre il suo segreto, scatenando la mobilitazione del corpo docenti e del dirigente scolastico.

I provvedimenti a carico dell’indagato

Intercettazioni telefoniche e ambientali avrebbero poi permesso di cristallizzare un inequivocabile quadro di responsabilità ora contestate al patrigno della piccola.
Davanti agli inquirenti, l’indagato avrebbe assunto un chiaro atteggiamento di sfida, manifestando irrequietezza e inveendo contro gli agenti. Alla custodia cautelare si aggiungono i provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla figliastra.