Questo errore accelera la secchezza della pelle: come evitare che accada e mantenerla più idratata

Questo errore accelera la secchezza della pelle: come evitare che accada e mantenerla più idratata

Pelle secca? Ecco l'errore da evitare assolutamente - pourfemme.it

La pelle è un biglietto da visita di cui servirci con orgoglio. Questo errore accelera la sua secchezza: vediamo insieme perché dovremmo evitarlo.

Tutti vogliamo che la nostra pelle sia morbida, setosa, vellutata. Per questo ci serviamo di una serie innumerevoli di prodotti a seconda della tipologia, che variano in base della zona del corpo: viso, corpo, piedi e così via. Per quante accortezze possiamo avere, però, se commettiamo un errore molto comune, finiremo per rendere inutili tutti questi accorgimenti. Sono in molti a sbagliare senza rendersene conto: questo comportamento aumenta la secchezza della cute.

La pelle secca è caratterizzata da un aspetto “grinzoso”, screpolato e da una ruvidità fastidiosa. Pensiamo a quando dobbiamo farci i conti sul viso e, applicando il makeup, otteniamo un effetto pasticciato che non è certo bello da vedere. Se nonostante i prodotti che usiamo ogni giorno il risultato non cambia, il problema potrebbe essere un’abitudine sbagliata.

Secchezza della pelle, questo errore comune acuisce il problema

Scrub, maschere, creme e simili sembrano non avere alcun effetto? Esclusa una qualche problematica legata alla pelle stessa, consultando un dermatologo o comunque un esperto, interroghiamoci sulle nostre abitudini. Forse commettiamo un errore molto comune senza nemmeno accorgercene. Di che si tratta? Sappiamo tutti quanto l’igiene sia fondamentale per la nostra salute e per questo, ogni giorno, abbiamo cura di fare una bella doccia o un bagno rilassante.

doccia calda pelle secca

Fare la doccia troppo calda è una cattiva abitudine: come influisce sulla pelle – pourfemme.it

Attenzione, però: con l’acqua a quale temperatura? Non tutti sanno, infatti, che usare un getto troppo caldo può accelerare la secchezza della pelle. Per quanto, inizialmente, non sembriamo notare alcun particolare problema una volta usciti dalla doccia, a lungo andare la nostra epidermide inizierà a perdere di idratazione, oltre che apparire arrossata e irritata. Per questo motivo l’ideale sarebbe scegliere acqua fresca o al massimo tiepida quando dobbiamo lavarci.

Cambiando questa abitudine, nel giro di una settimana o due, la differenza dovrebbe iniziare a essere evidente. Ovviamente con l’aiuto dei nostri fidati prodotti di benessere, come creme e simili che vadano a nutrire a fondo e non devono mai mancare. Consiglio extra: quando ne abbiamo la possibilità, almeno una volta alla settimana, cerchiamo di concederci un bagno al posto della doccia. Sciogliamo nell’acqua appositi prodotti, come oli nutrienti, che avranno il tempo di idratare e lenire la cute in modo delicato ma efficace. Ovviamente sempre usando la temperatura giusta.