Principe Harry è felice in America, ma gli manca la Grand Bretagna

Il principe Harry in America è felice, ma soffre per la separazione dalla Gran Bretagna e (soprattutto) i malumori creati nella Royal Family

Harry e Meghan

Foto Getty Images | Ben Birchall - WPA Pool

Megxit è stata rimandata nuovamente, ma il malessere dei Sussex (soprattutto di Harry) si fa sentire. Stando a una fonte vicina alla coppia, ossia  il giornalista Tom Bradby, che nel 2019 è stato a contatti con Meghan e Harry per le riprese dei documentario sulla coppia (quasi ex) reale. «La decisione di lasciare Londra ha ferito i sentimenti di molti», aveva detto Bradby al programma Love Your Weekend with Alan Titchmarsh

Bella l’America, ma Londra è Londra

A quanto pare, tra i motivi di malessere di Harry non c’entra affatto l’America di se e per se. Il principe, infatti, sarebbe molto felice nel Nuovo Continente insieme a Meghan e prole. Il problema è la lontananza dagli amici di una vita e sembrerebbe essere addolorato per i malumori creatisi all’interno della Famiglia Reale.

«Ero lì per le riprese, ma mi sono accorto che non stavano alla grande. Allora ho chiesto a Meghan come fosse stato il suo ultimo anno, se stesse bene, e da lì è venuto fuori tutto», ha raccontato Bradby. 

A quanto pare quella delle dimissioni dei Sussex da membri senior della Royal Family è stata una scelta che ha causato gioie e dolori. La loro “non è una famiglia come tutte le altre: hanno un ruolo pubblico di responsabilità, le tensioni generano anche altri problemi e non sono facili da stemperare”, ha sottolineato ovviamente Bradby.

Un ritorno tra i royal di Harry e Meghan?

Forse anche per questo motivo la scadenza della Megxit, che sarebbe dovuta scoccare tra poche settimane, è stata spostata più in là, a data da destinarsi. Certo, pur sempre nel 2021, ma chissà che questi sentimenti non provochino un riavvicinamento con Buckingham Palace (specie con William e Kate). 

Già a giugno, Harry e Meghan dovrebbero giungere su suolo britannico per i festeggiamenti del Trooping the Colour in onore della Regina Elisabetta e dei cent’anni del principe Filippo. Non meno importante, l’inaugurazione di una statua in memoria della principessa Diana. Chissà che non siano le occasioni adatti ad un riavvicinamento, o un gran ritorno, tra i royal. 

Parole di Elena Pavin

Potrebbe interessarti anche