Precipita con l'auto nel burrone: donna sopravvive per una settimana bevendo acqua del radiatore

Un incidente e un salvataggio shock persino per i soccorritori e le autorità intervenute sul posto, sotto una scogliera alta oltre 60 metri da cui la donna è precipitata a bordo della sua auto.

precipita nel burrone

Precipita con l’auto nel burrone: si salva bevendo acqua del radiatore per una settimana. Questa la sintesi di quanto accaduto a una donna, 23 anni, coinvolta in uno dei peggiori incidenti automobilistici registrati nell’area di Big Sur, California. Un fatto che ha dell’incredibile, a partire dalla strategia adottata dalla vittima per scampare alla morte.

Incubo sotto il burrone: precipita con l’auto e si salva

L’incubo di Angela Hernandez, 23enne originaria di Portland, Oregon, è iniziato con un volo di oltre 60 metri a bordo della sua auto, precipitata nel burrone sul fondo di una scogliera, nell’area di Big Sur, in California.
Un drammatico incidente stradale in cui sarebbe sopravvissuta grazie a un singolare escamotage: avrebbe bevuto l’acqua del radiatore per una settimana, sino al provvidenziale intervento dei soccorsi.
Secondo quanto riferito dal quotidiano The Indipendent, infatti, la donna sarebbe stata ritrovata dopo 7 giorni, per puro caso, da una coppia di escursionisti che, come tanti, frequentano la zona.
I due avrebbero notato i rottami di una Jeep parzialmente sommersa sul fondo della famosissima scogliera, meta ambita e tra le più pericolose per via delle numerose insidie naturali. Si tratta di un precipizio di oltre 60 metri, da cui la vittima sarebbe precipitata.

Sopravvissuta all’incidente e all’oceano

La donna ha riportato soltanto lievi contusioni e una frattura alla spalla, niente che possa indurre i medici a classificare il suo quadro clinico come preoccupante.
Già questo, di per sé, è un vero e proprio miracolo, ma se si pensa al contesto complessivo dell’incidente c’è davvero da sorprendersi: come riportato dallo sceriffo della contea, la 23enne è sopravvissuta al devastante impatto e al pericolo di annegamento.
Al momento del ritrovamento, infatti, il veicolo era per metà immerso nelle acque dell’oceano, che è facile intuire non le avrebbero dato ancora molto tempo per salvarsi. Dovrà ora affrontare un lungo percorso per superare il gravissimo shock.

[npleggi id=”https://www.pourfemme.it/articolo/bambino-di-tre-anni-cade-dal-balcone-il-passante-eroe-lo-prende-al-volo-e-lo-salva/74242/” testo=”Salvataggio miracoloso: a tre anni cade dal balcone, un passante lo prende al volo “]

Parole di Giovanna Tedde