Prada scarpe primavera estate 2010

La collezione di Scarpe Prada Estate 2010 è sofisticata e audace, con tacchi talmente alti da essere proibitivi per molte, tomaie di lucite trasparente, e tanti pendenti a goccia in una cascata di cristalli abbinata a dettagli in raso. I mdoelli proposti cercano di stemperare l'opulenza dei decori con la trasparenza e la semplicità dei materiali.

Sandali Pradaestate 2010 pvc e cristalli

La collezione di Scarpe Prada Estate 2010 è davvero molto particolare, disegnata per donne dallo stile unico e dalle preferenze decise. Questa volta, infatti, la linea è sofisticata e audace, decisamente non per tutte, sarà per via dei tacchi talmente alti da essere proibitivi per molte, per il pvc utilizzato per realizzarle o per gli importanti dettagli gioiello, che li rendono quasi sandali scultura che da utilizzare quotidianamente. Un perfetto mix tra il materiale più comune, economico e commerciale in cui sono realizzati i sandali estivi, quelli per il mare giusto per intenderci, ovvero il pvc, e spettacolari dettagli, intrecci, tagli di tessuto e applicazioni degni di scarpette da sera, che rendono questi sandali preziosissimi ma al tempo stesso “con i piedi per terra”. Una dimostrazione di come la plastica possa diventare chic.

La serie è fatta di sandali con tacchi di plexiglass con tomaie di lucite trasparente, impreziositi da pendenti a goccia in una cascata di cristalli e da dettagli in raso.
 
Questa calzatura cerca di stemperare l’opulenza dei decori con la trasparenza e la semplicità dei materiali, ricorrendo quindi al pvc.
 
Ecco allora comparire sandali trasparenti, zoccoli con la zeppa trasparente e per chi non ama svettare a certe altezze, ci sono anche sandali bassi in PVC, impreziositi da una fascia di cristalli policromi.

 

Foto:
www.maguardaunpo.it
www.newemotion.it

Parole di Ritana Schirinzi