‘Possiamo telefonarle in Paradiso?’: l’emozionante richiesta dei figli di Ashley, morta all’improvviso a Capodanno

La morte della 28enne è ancora avvolta nel mistero. Quando si è sentita male era a casa da sola

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 9 gennaio 2019

‘Possiamo telefonarle in Paradiso?’: l’emozionante richiesta dei figli di Ashley, morta all’improvviso a Capodanno
Foto: Pixabay

‘Ha il telefono in Paradiso? Possiamo telefonarle?’, è l’emozionante domanda che i figli di 3 e 6 anni di Ashley Grundy hanno rivolto ai nonni. E’ toccato proprio a loro spiegare ai nipoti che la mamma era ‘volata in cielo’ all’improvviso all’età di 28 anni. La donna è deceduta nel suo appartamento nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio. A trovarla priva di vita proprio i nonni, recatisi nella sua abitazione, insospettiti dal fatto che non rispondesse al telefono.

La drammatica vicenda si è consumata a Londra. Come riporta il Sun le cause del decesso di Ashley sarebbero ancora da accertare. La morte improvvisa della donna è avvolta nel mistero.

I genitori della 28enne, Ash Selector, 54 anni, e Sarah Grundy, 51 anni, l’avevano sentita l’ultima volta il giorno prima della sua comparsa. Ashley aveva detto che sarebbe rimasta in casa perché non si sentiva molto bene. Poi il tragico ritrovamento la mattina successiva.

Lailani, la piccola di 6 anni e Maverick, di tre, si trovavano con l’ex compagno. Ashley era a casa da sola quando si è  sentita male ed è morta.

Ai nonni dunque, l’arduo compito di spiegare ai piccoli che la mamma non sarebbe più tornata. ‘La femminuccia mi ha chiesto se la mamma avesse il telefono in Paradiso e se potesse telefonarle. Ho dovuto dirle che non ha il telefono con sé. Non riescono ancora a capire la situazione. Io e mio marito vogliamo la verità’, ha raccontato la nonna alla stampa britannica.

LEGGI ANCHE: Regno Unito, bambino scrive una lettera al papà morto: la Royal Mail risponde con un messaggio commovente