Tutto quello che c'è da sapere sulla posizione 69

Nessuna posizione è troppo difficile, basta imparare a conoscerla. Soprattutto quando ci si vergogna: ecco quello che c'è da sapere sulla 69

posizioni sessuali coppia bacio

Foto Shutterstock | Ruslan Galiullin

Quando si parla di erotismo, ognuno ha le sue preferenze. Qualcuno, però, non sperimenta solo per vergogna, o paura di sbagliare. Soprattutto quando si parla di certe posizioni, come la 69, considerate “sconvenienti”.

In realtà, la varietà sotto le lenzuola non è solo divertente, ma anche molto utile alla coppia. Quindi, smettete di arrossire e leggete questi piccoli consigli che vi aiuteranno a godere appieno del partner.

Non abbiate timore del vostro corpo

Prima di tutto, bisogna ricordarsi che il corpo è un organismo con odori, sapori e consistenze. Non capite di cosa parliamo? Bene, vuol dire che probabilmente non fate parte di quella parte di popolazione che prova vergogna per i propri genitali.

Il primo consiglio è di accettarvi per come siete. È normale che una vagina abbia odori e liquidi. E un altro segreto: al vostro partner non dispiaceranno affatto.

Durante la 69 non concentratevi solo sui genitali

È vero, la 69 è una posizione perfetta per il sesso orale, ma questo non significa che i genitali siano altro rispetto al corpo. Quando usate la bocca, non concentratevi solo sulla fellatio: l’interno coscia è una zona erogena molto sensibile.

E a breve distanza, ci sono anche i testicoli. Non dimenticatevene.

Usate anche le mani per la 69

Come appena detto, sesso orale sì, ma nessuno vi vieta di prendervi anche una pausa e di usare le mani. Potrete creare alternanza, oppure decidere di stimolare con le tira la zona del perineo vicino all’ano.

Usate dei giochi nella 69

Forse la situazione potrebbe sembrarvi già abbastanza confusa così com’è le prime volte. Ma una volta che avrete preso dimestichezza con la posizione 69, dovreste provare a sfruttare dei sex toys. Per esempio, dei piccoli vibratori, o un anello vibrante.

Non dimenticatevi del fondoschiena

Abbiamo già chiarito che perineo è lì a due passi, quindi perché non sfruttare questa situazione per provare anche la stimolazione anale? Farlo nella posizione 69 vi permetterà anche di scoprire il corpo del partner guardandolo e non solo grazie al senso del tatto.

Esistono tante varianti

Non crediate che la 69 sia una sola. Le variazioni sul tema sono molte: potreste mettervi entrambi sul fianco. Oppure, uno dei due si potrebbe sdraiare con la testa sul bordo del letto mentre l’altro resta di fronte. Per i più atletici: perché non provare in piedi?

La cosa più importante

Il consiglio più importante di tutti, comunque, quando si parla di sessualità è la sicurezza. Anche il sesso orale è veicolo per malattie sessualmente trasmissibili.

E non forzatevi a fare qualcosa che non vi viene naturale, perché nella la fellatio esiste anche il rischio di infiammazioni e lesioni alla zona della gola.

Parole di Elena Pavin