Poesie romantiche da dedicare al fidanzato

Vediamo insieme le più belle poesie romantiche da dedicare al fidanzato ma soprattutto da dedicare alla persona che ci fa battere il cuore.

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 1 luglio 2012

Poesie romantiche da dedicare al fidanzato

Le poesie romantiche da dedicare al fidanzato sono un modo bellissimo per dichiarare tutto il nostro amore. Si tratta di componimenti, frasi e aforismi perfetti per chi non ama dichiarare con parole sue il proprio amore nonostante provi un sentimento forte e importante. Negli anni, i poeti più famosi non hanno mai mancato di dedicare delle poesie e dei componimenti all’amore e alla passione ed oggi voi potrete farli vostri per dedicarli alla persona più importante della vostra vita.

Per un’occasione importante come un anniversario, ma anche per una dedica speciale per il suo compleanno e, perché no, anche in un giorno qualsiasi per fargli una sorpresa davvero gradita. Ricordate anche che è sempre molto importante esprimere i propri sentimenti non solo con i fatti ma, a volte, anche con le parole o con una dedica speciale.

Le frasi e le poesie più dolci da dedicare al fidanzato

Quando non sarai più parte di me
ritaglierò dal tuo ricordo tante piccole stelline,
allora il cielo sarà così bello
che tutto il mondo si innamorerà della notte.
William Shakespeare, da “Romeo e Giulietta” Atto 3, scena 2

La tavolozza ha sette mutamenti
uno per ogni bacio che mi hai dato.
sette baci di labbra e assoluto.
Alda Merini – Folle, folle, folle di Amore per te

Il mio sentimento per te
è grande come la giovinezza
senza tremiti o baci
o pie discolpe
Alda Merini – Folle, folle, folle di Amore per te

“L’amore è una forza selvaggia. Quando tentiamo di controllarlo ci distrugge, quando tentiamo di imprigionarlo ci rende schiavi, quando tentiamo di capirlo di lascia smarriti e confusi.”
Paulo Coelho, Lo Zahir

Le poesie passionali per il fidanzato

“Probabilmente non esiste nessuna intimità che possa competere con due sguardi che si incontrano con fermezza e decisone e che semplicemente rifiutano di lasciare la presa.“
“La ragazza delle arance” di Jostein Gaarder

Per il mio cuore
Per il mio cuore basta il tuo petto,
per la tua libertà bastano le mie ali.
Dalla mia bocca arriverà fino in cielo
ciò che stava sopito sulla tua anima.
E’ in te l’illusione di ogni giorno.
Giungi come la rugiada sulle corolle.
Scavi l’orizzonte con la tua assenza.
Eternamente in fuga come l’onda.
Ho detto che cantavi nel vento
come i pini e come gli alberi maestri delle navi.
Come quelli sei alta e taciturna.
E di colpo ti rattristi, come un viaggio.
Accogliente come una vecchia strada.
Ti popolano echi e voci nostalgiche.
Io mi sono svegliato e a volte migrano e fuggono
gli uccelli che dormivano nella tua anima.
Pablo Neruda

Notte alta, noi due e la luna piena;
io che piangevo, mentre tu ridevi.
Un dio era il tuo scherno; i miei lamenti
attimi e colombe incatenate.
Notte bassa, noi due. Cristallo e pena,
piangevi tu in profonde lontananze.
La mia angoscia era un gruppo di agonie
sopra il tuo cuore debole di sabbia.
L’alba ci ricongiunse sopra il letto,
le bocche su quel gelido fluire
di un sangue che dilaga senza fine.
Penetrò il sole la veranda chiusa
e il corallo della vita aprì i suoi rami
sopra il mio cuore nel sudario avvolto.
Federico Garcia Lorca