Pistoia, l’ospedale la rimanda a casa 4 volte: 28enne stroncata da una crisi respiratoria

Da circa 20 giorni la giovane aveva manifestato sintomi che, secondo la famiglia, sarebbero stati riconducibili a una polmonite. Avviata un'indagine interna, giovedì l'autopsia.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 27 febbraio 2019

Pistoia, l’ospedale la rimanda a casa 4 volte: 28enne stroncata da una crisi respiratoria
Foto: Pixabay

Una morte improvvisa, a 28 anni, dopo essere stata rimandata a casa 4 volte dall’ospedale. È accaduto a Pistoia, e il caso è rimbalzato sulle cronache nazionali. L’ultima volta, la ragazza è arrivata al Pronto soccorso del San Jacopo in preda a una crisi respiratoria che non le ha dato scampo.

Muore a 28 anni: l’ospedale l’aveva rimandata a casa

Era andata in ospedale per dei controlli ma l’avrebbero rimandata a casa 4 volte, poi il tragico epilogo. Una 28enne di Pistoia è morta per una crisi respiratoria al culmine di un periodo di malessere che, per circa 2o giorni, non le dava tregua.

Per questo sarebbe andata al San Jacopo, dove in 4 occasioni gli accertamenti non avrebbero richiesto ulteriori approfondimenti. Secondo i familiari, come riporta Il Tirreno, si sarebbe trattato di una polmonite.

Soltanto l’autopsia sarà in grado di fornire elementi che possano consentire di tracciare contorni più definiti intorno al decesso.

L’ultima volta che la 28enne è entrata in Pronto soccorso, colpita da una severa crisi respiratoria, i medici non sono riusciti a strapparla alla morte.

Sul caso interverrà anche una indagine interna, disposta dal direttore del Dipartimento di emergenza urgenza della Asl Toscana centro e dal responsabile della Dea pistoiese.

Secondo una prima nota dell’azienda ospedaliera, l’ultimo accesso della paziente al nosocomio sarebbe stato corredato da un quadro clinico fortemente compromesso, al punto da rendere inutile ogni sforzo compiuto per salvarla.