Picchiata e violentata dal marito che le impediva anche di lavarsi per gelosia

La vittima aveva presentato un primo esposto contro il suo aguzzino nel 2015, poi è stata costretta a ritirarlo sotto minaccia dell'uomo.

da , il

    Picchiata e violentata dal marito che le impediva anche di lavarsi per gelosia

    Da Napoli arriva l’ennesima storia di violenza sulle donne: una madre è stata picchiata ripetutamente e violentata dal marito davanti ai figli. L’uomo, questa mattina, è stato posto agli arresti domiciliari dai Carabinieri della stazione di Gragnano, che hanno eseguito un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata. E’ accusato di maltrattamenti in famiglia aggravati dalla presenza dei minori.

    Lo scorso 27 aprile, la moglie aveva presentato una denuncia ai Carabinieri: la donna ha raccontato ai militari che nel corso dell’ultimo anno di convivenza matrimoniale, è stata ripetutamente minacciata di morte, insultata quotidianamente, nonché picchiata violentemente davanti ai suoi figli. Inoltre ha confidato che il marito l’ha obbligata con la forza ad avere rapporti sessuali.

    Il suo aguzzino le impediva anche di provvedere alla sua igiene personale, le proibiva di uscire e avere un cellulare: tutto ciò per evitare che potesse incontrare altri uomini. Ma le privazioni a cui è stata sottoposta la moglie non si esauriscono qui: pare che sia stata anche costretta sotto minacce del marito a ritirare un esposto che lei stessa aveva aveva presentato nei confronti dell’uomo, presso il comando di Gragnano per maltrattamenti, lesioni e minacce.

    Dopo la denuncia della donna, la Procura ha aperto un’indagine che si è conclusa con il fermo dell’uomo: attualmente l’accusato si trova agli arresti domiciliari presso un’abitazione diversa da quella coniugale.