Peso ideale e BMI: come si calcola l'indice di massa corporea

Per conoscere il nostro peso ideale, è necessario individuare il nostro effettivo indice di massa corporeo (BMI). Scopriamo come si calcola per raggiungere il peso forma.

Peso ideale

Foto Shutterstock | Eviart

Per ottenere il massimo dal nostro corpo e mettere eventualmente a punto una dieta dimagrante per raggiungere il nostro peso ideale, è necessario prima individuare il nostro indice di massa corporea. Intanto, cos’è? Anche denominato BMI (Body Mass Index) o IMC, l’indice di massa corporea è un parametro ufficiale internazionale, che permette attraverso un semplice calcolo, di inserire il nostro peso all’interno di una tabella di valutazione secondo le seguenti categorie: sottopeso, normopeso, sovrappeso e obesità.

Calcolo del BMI

L’indice di massa corporea indica lo stato di peso forma di un individuo. È diverso dall’indice di massa grassa, che invece prende in esame solo le cellule adipose e non anche i muscoli (massa magra). Ricordiamo che una certa quantità di grasso è necessario al buon funzionamento dell’organismo (3% nell’uomo, 12% nella donna, tra 6% e 12% per chi pratica sport agonistico).

L’indice di massa corporea (IMC), altrimenti detto anche BMI (Body Mass Index) si calcola dividendo il proprio peso (calcolato in Kg) per la propria altezza moltiplicata al quadrato (calcolata in centimetri).

La formula è la seguente IMC, kg/m2. In pratica, volendo fare un esempio pratico, una persona alta 1,80 che pesi 75 Kg avrà un indice di massa corporea pari a 23,1.

Per valutare la corretto indice di massa corporea si seguono questi parametri:

  • Inferiore a 16 = magrezza grave
  • Inferiore a 18,5 = sottopeso
  • Tra 18,5 e 25 = peso forma
  • Tra 25 e 30 = sovrappeso
  • Superiore a 30 = obesità di prima classe (adiposità)
  • Superiore a 35 = obesità di seconda classe
  • Superiore a 40 = obesità di terza classe.

Calcolo peso ideale per bambini

Come per gli adulti è possibile effettuare il calcolo del peso ideale per i bambini. I dati necessari sono sempre l’altezza e il peso. Il calcolo da realizzare è la divisione del peso per l’altezza al quadrato.

Esempio: se il bambino è alto 120 centimetri e pesa 35 Kg il valore dell’indice di massa corporea è di 24,31 (risultato di 35/120²).

Per ogni dubbio consultate il vostro medico, un dietista, un dietologo o un nutrizionista che sapranno aiutarvi a fare chiarezza e, se necessario, a realizzare una dieta dimagrante per far raggiungere a voi, o ai vostri bambini, il peso forma.

Tabella di valutazione del peso forma

In linea generale, si considera sottopeso una persona che abbia un IMC al di sotto di 19, normopeso chi oscilla tra 19 e 24, sovrappeso chi si situa tra 25 e 30 e, infine, obeso chi supera il valore di 30. Tutto chiaro? Come vedete, l’indice ha una piccola forbice per ogni categoriae questo dipende dalle caratteristiche individuali, naturalmente.

Conoscere il proprio IMC è molto importante: costituisce infatti un punto di riferimento stabile e definito. Il nostro consiglio è quello di recarvi dal vostro medico, oppure da un dietologo, e calcolarlo insieme a un professionista che sappia indicarvi anche come raggiungere il peso ideale.

Questo approccio è importantissimo e costituirà il punto di partenza per studiare una dieta mirata ed efficace per il vostro fisico e allontanare così lo spettro di rischi che potrebbero mettere in pericolo la vostra salute e, in alcuni casi, addirittura peggiorare una eventuale condizione di squilibrio tra peso e altezza.

Parole di Violetta Gonzaga

Web writer freelance, scrivo di attualità e costume spinta da una naturale curiosità per il mondo che mi circonda.