Peppa Pig censurata in Cina: rimossi migliaia di video dalle app

Il cartone animato della famosa maialina rosa è stato definito 'pericoloso' per via dei suo contenuti volgari e violenti. Sono stati rimossi da un'app oltre 30mila video ed è stato anche cancellato l'hashtag #PeppaPig.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 2 maggio 2018

Peppa Pig censurata in Cina: rimossi migliaia di video dalle app

Peppa Pig, una dei cartoni animati più amati dai bambini di tutto il mondo, ora in Cina rischia di scomparire: è stato infatti censurato perché considerato un’icona sovversiva e negativa per le famiglie e i loro bambini. Così, il cartone animato della BBC è stato bandito da Douyin, app cinese di condivisione video: secondo il Global Times sono stati rimossi almeno 30.000 clip della serie e l’hashtag #PeppaPig è stato completamente eliminato.

I media di Stato cinese hanno dichiarato che Peppa Pig ha una cattiva influenza sulla società, per via dei suoi comportamenti violenti e volgari. E’ stato definito ‘pericoloso’, perché lancia ai bambini messaggi sbagliati. Secondo quanto riportato dalla Cnn, alla piattaforma sarebbe arrivata la richiesta di cessare completamente la pubblicazione di video di Peppa Pig, in considerazione della sua influenza negativa. In Cina peraltro si sarebbero sviluppate forme ‘accessorie’ del tradizionale cartone animato per bambini, video per adulti, che secondo alcuni sarebbero eticamente poco consoni.

Il cartone animato della famosissima maialina rosa sta generando molto rumore, perché in Cina da quando è sbarcato ha riscosso un successo enorme: solo nel 2017, i contenuti riguardanti Peppa Pig sono stati letti da oltre 200 milioni di persone su Weibo, il principale social network cinese, inoltre ha totalizzato 13 miliardi di visualizzazioni su iQiyil. Sempre nel 2017 il cartone animato ha prodotto ricavi per ben 7 miliardi di yuan (oltre 1 miliardo di dollari).