Pedro Sanchez: biografia, vita privata e curiosità del premier spagnolo

Immediatamente battezzato 'il volto sexy' della politica spagnola, il neo primo ministro spagnolo ha catalizzato l'attenzione del mondo e incuriosito il pubblico femminile. Charme e un sorriso che 'buca'gli schermi sono solo due delle sue innumerevoli sfumature.

da , il

    Se vi state chiedendo chi sia il volto più affascinante della Spagna contemporanea, la risposta è solo una: Pedro Sanchez. Si tratta del primo ministro spagnolo, in carica dallo scorso 2 giugno, di cui il mondo si affanna a conoscere ogni minimo tratto. Leader politico di indiscussa caratura, vanta biografia, vita privata e curiosità da vera icona di stile.

    Pedro Sanchez primo ministro spagnolo: biografia del leader

    Nato a Madrid, classe 1972, Pedro Sánchez Pérez-Castejón è il primo ministro spagnolo salito in carica dopo le dimissioni dell’ex premier Mariano Rajoy.

    Economista, docente di Struttura economica e Storia del pensiero economico presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Universià José Cela di Madrid, è laureato in Economia e Commercio e ha all’attivo due master in politica economica e leadership.

    Non proprio un leader improvvisato, dunque, con un curriculum da far impallidire molti dei suoi coetanei. Il premier, incaricato nel 2018, è un vero e proprio capo politico di grande caratura, al timone della nuova sinistra che avanza in terra iberica.

    La stampa non ha faticato, nel 2015, a definirlo un vero e proprio ‘terremoto’ socialista, portavoce dei lavoratori e innovatore di una classe dirigente fortemente radicata su un principio di inerzia conservatrice difficile da invertire.

    Sanchez ha il profilo del pilota di un possibile cambio di rotta, secondo certa frangia di intellettuali, a livello sociopolitico.

    Si è sempre detto convinto femminista, assumendo i contorni del vero simbolo della rivoluzione nel Partito Socialista Operaio Spagnolo (Psoe).

    Vita Privata del premier Sanchez

    Tantissime si sono chieste se questo leader degno di una pellicola di Hollywood sia sposato o no: la verità è che lo è e ne va fiero. Ama moltissimo sua moglie, Maria Begoña Gómez Fernández, spagnola doc che ha fatto capitolare Sanchez nel 2006, portandolo all’altare.

    La coppia ha due splendide figlie. La consorte del premier spagnolo ha tre anni in meno del suo splendido maritino, ed è un’esperta di marketing. Non c’è dubbio, però, che non abbia dovuto faticare tanto a lanciare l’immagine del suo amato, viste le doti estetiche di cui madre natura lo ha reso fiero portatore.

    Pedro Sanchez: le curiosità

    Di ineguagliabile sex appeal, almeno nel panorama politico spagnolo, Pedro Sanchez ha guadagnato un soprannome che la dice lunga sull’impatto che il suo aspetto ha avuto a livello pubblico: lo chiamano ‘El Guapo’, leader 2.0 la cui fama di sex symbol lo precede sui social come un marchio indelebile a garanzia ‘virtuale’ del suo potere e delle sue capacità.

    Non tutti sanno che il fisico atletico del capo di governo è frutto del suo passato da cestista, e che quel metro e novanta di sani muscoli e virilità rendono giustizia alla sua icona di innovatore: Sanchez rompe col passato, non solo rispetto al conservatore Rajoy, ma anche dal punto di vista estetico, portando ai vertici della leadership internazionale una ventata di fascino senza troppi precedenti.

    Tra le curiosità che lo riguardano, anche una di natura prettamente politica. Il premier ha stravolto, in parte, un retaggio istituzionale ormai entrato a pieno titolo nel protocollo politico spagnolo: il suo giuramento è stato diverso da quello di tutti gli altri primi ministri della storia. Sanchez è il primo ad aver giurato davanti a Re Felipe VI senza alcun simbolo religioso. Non ha mai fatto mistero, infatti, di essere ateo.