Pasta di sale: la ricetta alternativa

Con una ricetta alternativa si possono realizzare oggetti in pasta di sale senza rendere necessaria l'asciugatura. Si usa la maizena al posto della normale farina, la vaselina, la colla vinilica e il succo di limone.

folletto

 
Con la pasta di sale si possono realizzare delle splendide creazioni.
Purtroppo, però, uno dei problemi più comuni per chi è appassionata di questo hobby, è riuscire ad ottenere un impasto il più liscio possibile, che non risenta dell’umidità.
Si sa che l’umidità è il nemico numero uno delle oggetti in pasta di sale, e spesso, un’asciugatura sbagliata danneggia le nostre creazioni, magari non subito, ma dopo un po’ di tempo.
Inoltre, gli oggetti in pasta di sale sono molto delicati e possono rompersi facilmente.
Per risolvere questo problema, oggi vi darò una ricetta per preparare l’impasto che non ha poi bisogno di successiva cottura. Contente?
 
Gli oggetti realizzati con questo tipo di impasto non risentono dell’umidità dell’ambiente, non rischiano di rompersi se cadono, si possono lavorare oggetti dallo spessore minimo e la loro superficie è perfettamente liscia. Splendido, vero?
Vediamo come si fa.
 
Occorrente:
 

Parole di Irene