Paris Fashion Week primavera estate 2021: tutte le novità!

Milano passa il testimone a Parigi: tra sfilate dal vivo ed eventi digitali ecco il calendario completo e le novità di questa edizione

Parigi - Settimana della moda

Foto Getty Images / Samir Hussein

Conclusa la settimana della moda milanese, da oggi inizia la Paris Fashion Week primavera estate 2021, che durerà fino al 6 ottobre. Nonostante il perdurare dell’emergenza sanitaria, che in Francia ha purtroppo causato una risalita vertiginosa dei contagi da Covid-19, sull’esempio dell’Italia sarà una settimana della moda ricca, grazie a un mix di fashion show live e digitali.

Dove vedere le sfilate

Con più di 80 brand presenti in calendario, per questa settimana della moda ci attendono moltissimi eventi, che alternano sfilate dal vivo a quelle virtuali, nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid.

La Fédération de la Haute Couture et de la Mode ha sottolineato che la maggior parte delle case di moda prevede di invitare solo fino al 25% del numero di ospiti consueto.

Gli show sono realizzati grazie alla partnership con Launchmetrics, che ha costruito una piattaforma digitale, un luogo virtuale che è stato rafforzato per ospitare al meglio i video e i contenuti editoriali, per un’esperienza più completa e immersiva della Paris Fashion Week anche per coloro che non potranno partecipare.

Per i giovani designer c’è lo showroom virtuale Sphere, che tornerà al Palais de Tokyo dal 30 settembre al 4 ottobre e sarà visitabile seguendo le stesse norme dei fashion show.

social coinvolti saranno YouTube, Google, Instagram, Facebook e, in Cina, Hylink. TikTok è il nuovo protagonista che verrà utilizzato per lo streaming del proprio show da Louis VuittonDior e Balmain.

Paris Fashion Week: tutti gli appuntamenti

Le sfilate live saranno 19. Tra i big della moda troviamo Dior il 29 settembre, Chanel e Louis Vuitton al Grand Palais in chiusura il 6 ottobre e Coperni sulla Tour Montparnasse il 29 settembre.

Gli altri marchi saranno Victoria / Tomas, Koché, Kenzo, Gauchère, Acne Studios, Balmain, Chloé, Isabel Marant, Issey Miyake, Yohji Yamamoto, Hermès, Ami, Gabriela Hearst, Paco Rabanne, Xuly Bët.

Venti le presentazioni fisiche per la prima volta incluse nel programma ufficiale: Patou, Kenneth Ize, Dice Kayek, Maison Mai, Alexis Mabille, Enfants Riches Déprimés, Emanuel Ungaro, Leonard Paris, Alexandre Vauthier, Germanier, Olivier Theyskens, Ester Manas, Mazarine, Schiaparelli, Vejas, Zadig & Voltaire, Giambattista Valli e Mossi.

Gli eventi digitali saranno 45, tra cui Roger Vivier che presenta le sue It Shoes con un micro film, Balenciaga e Givenchy, che domenica 4 ottobre presenterà virtualmente la prima collezione, firmata dal nuovo direttore creativo Matthew Williams, fondatore di Alyx Studio.

Paris Fashion Week: i grandi assenti

A causa del Coronavirus Parigi perde tanti nomi importanti della moda: oltre a Valentino e Saint Laurent, mancano all’appello Celine, Alexander McQueen e Comme des Garçons che sfilerà a Tokyo ad ottobre.

Anche il designer belga Dries Van Noten ha deciso di rinunciare a presentare la sua collezione dopo la lettera aperta, diffusa quest’estate, che auspicava un generale rallentamento del settore. Assenti dalla Paris Fashion Week anche Sacai, Lacoste, Junya Watanabe, Noir Kei Ninomiya, Rochas, Atlein, Guy Laroche, Lemaire e Rochas, ancora senza un direttore creativo.

Parole di Alanews

Potrebbe interessarti anche