L'Oxford English Dictionary cambierà la definizione (sessista) di "donna" grazie a Maria Beatrice Giovanardi

Il dizionario della lingua inglese aggiornerà la definizione di "woman" e la sezione degli esempi e dei sinonimi. La battaglia è stata portata avanti dalla manager e attivista italiana

Una ragazzina dai capelli rossi e in uniforme scolastica consulta l'Oxford English Dictionary

Foto Наталия Когут | Pixabay

Mentre stava svolgendo una ricerca online sul termine “donna” per un suo progetto, la marketing manager e attivista Maria Beatrice Giovanardi, reggiana a Londra dal 2014, s è imbattuta nell’incredibile definizione dell’Oxford English Dictionary.

Il più autorevole dei dizionari della lingua inglese, definiva “woman” non solo l’adulto femmina dell’uomo, ma la descriveva in funzione dell’esemplare maschio dell’uomo come moglie, amante, fidanzata. Come se non bastasse l’eteronormatività sottintesa, anche la sezione sinonimi ha lasciato l’amaro in bocca a Giovanardi: bitch, besom, piece, bit, mare, baggage, petticoat, dird, bint, biddy, filly.

Alcuni di questi non sono esattamente lusinghieri, il primo è un termine decisamente noto per essere un insulto.

Ha deciso quindi ad agosto 2019 di lanciare una petizione, che oggi è arrivata a quasi 35 mila firme, per chiedere al dizionario una modifica importante: una partecipazione che ha spinto l’Oxford English Dictionary a rivedere la definizione.

L’Oxford English Dictionary fa autocritica: un passo importante per la parità

Come ha spiegato la stessa Giovanardi intervistata da La Repubblica, dopo aver lanciato l’appello era entrata in contatto con la Oxford University Press che cura il vocabolario, dopodiché li aveva nuovamente sollecitati lo scorso settembre poiché la promessa di modifiche fatta a marzo era stata disattesa.

La notizia che la sua voce sia stata ascoltata da uno dei pilastri della linguistica l’ha resa molto felice. Ora la donna, ma anche l’uomo, saranno definiti come partner femminile o maschile di una persona, includendo quindi tutti gli orientamenti sessuali, saranno modificati e ampliati gli esempi di frasi in cui è utilizzata la parola donna, a dimostrazione di un cambio di ruolo nella società, e saranno eliminati alcuni sinonimi tipo baggage (bagaglio), ma rimarrà bitch, etichettato però come offensivo.

Il cambiamento passa attraverso la lingua

La lingua è per sua stessa natura fluida: si modifica nel tempo in base alle influenze storiche e culturali, normalizzando i cambiamenti. Se fino a qualche tempo fa era impensabile declinare alcuni mestieri al femminile, oggi è del tutto normale parlare di avvocatessa, ministra, sindaca e via dicendo. L’italiano non avendo il neutro come in inglese, ancora sta cercando una regola generale, basti pensare che per ovviare al problema, soprattutto online molti utilizzano l’asterisco neutro per includere tutti.

Maria Beatrice Giovanardi ha dichiarato che sarebbe felice di portare la sua rivoluzione linguistica anche in Italia, un paese che sulla parità di diritti ha ancora molto da fare. Se un’istituzione come l’Oxford English Dictionary ha accettato di rivedere le sue definizioni, significa che il cambiamento è davvero iniziato.

Parole di Alanews