Orrore in sala operatoria: 35enne sotto anestesia stuprata per ore

Il racconto della paziente avrebbe trovato conferma nel responso di una seconda struttura sanitaria, cui si è rivolta per i fortissimi dolori ai genitali dopo l'intervento.

Pubblicato da Giovanna Tedde Martedì 27 novembre 2018

Orrore in sala operatoria: 35enne sotto anestesia stuprata per ore
Foto: Pixabay

Stuprata per ore, sotto anestesia, mentre era in sala operatoria per un intervento: questa la sintesi della sconvolgente denuncia di una 35enne pakistana. La donna avrebbe avuto la conferma dell’avvenuta violenza in un altro ospedale.

Paziente stuprata in sala operatoria

La 35enne pakistana che ha denunciato di aver subito uno stupro in sala operatoria si è detta certa di quanto accaduto.

Nel corso di un intervento chirurgico della durata di 8 ore, sarebbe stata vittima di violenza sessuale. Dopo le dimissioni, i medici di un altro ospedale avrebbero confermato l’accaduto.

La struttura sanitaria sotto inchiesta si trova nella città di Lahore, in Pakistan. La paziente si è sottoposta a un’operazione programmata, e nonostante fosse durata circa 8 ore, la sera stessa sarebbe stata dimessa.

Ma al suo risveglio dall’anestesia avrebbe avvertito qualcosa di anomalo, e il ricordo di un particolare l’avrebbe spinta a sporgere denuncia.

Mentre si stava svegliando, avrebbe visto l’anestesista abusare di lei. Secondo il suo racconto, il personale intervenuto in sala operatoria l’avrebbe stuprata per ore.

Tornata a casa, alcuni dolori lancinanti ai genitali l’avrebbero fatta ulteriormente insospettire, tanto da attribuire a quello che sembrava un ricordo privo di fondatezza contorni sempre più vividi e realistici.

I sintomi l’avrebbero costretta a chiamare i soccorsi, e una volta giunta in un altro nosocomio avrebbe avuto un responso sconvolgente.

Secondo i medici del secondo ospedale, infatti, le condizioni della donna rimandavano a uno scenario di abusi sessuali subiti poco tempo prima. Sulla vicenda è stata aperta un’indagine.

LEGGI ANCHE: In ospedale per un esame, 55enne violentata