Le nuove Guide Instagram: dal beauty allo shopping

Nate a maggio, le Guide di Instagram offrono agli utenti consigli e idee su benessere e salute. Adesso il social ha deciso di ampliare la scelta: si aggiungono bellezza e prodotti da acquistare

cellulare cappotto blu

Foto Getty Images | Jeremy Moeller

A maggio di quest’anno Instagram aveva lanciato un nuovo strumento sulla propria piattaforma: le Guide (contraddistinte dall’icona che ricorda un giornale aperto, per distinguerle dalla carrellata di immagini) offrivano agli utenti dei post in versione “più lunga” con idee e consigli sul benessere e la salute mentale.

Oggi però Instagram ha deciso di ampliare la propria offerta e le Guide sono state messe a disposizione di tutti, dando la possibilità di scegliere tra un numero maggiore di argomenti e di inserire anche prodotti e luoghi d’interesse.

Un blog all’interno del social

L’idea che ha portato a questo nuovo sviluppo delle Guide di Instagram è quella di avere una serie di blog post in cui video e foto accompagnano e illustrano i testi sull’argomento prescelto dal redattore di turno. Dai viaggi, ai luoghi nascosti di una città, i temi trattati possono essere i più svariati, non ultimo il focus sui prodotti di bellezza.

guide instagram
foto Instagram

L’intento commerciale delle Guide

Ovviamente Instagram ha anche un obiettivo economico: l’intento è quello di pubblicizzare i prodotti in vendita all’interno dello shop (lo strumento attraverso il quale i brand possono creare una vetrina digitale sulla propria pagina).

Le guide sui prodotti possono essere presenti su Instagram Shop, la nostra nuova destinazione per lo shopping all’interno dell’app, così puoi scoprire nuovi prodotti da persone che potresti non seguire già“, spiegano infatti sul blog i vertici di Instagram.

screenshot guide Giorgia fiore
foto Instagram | gfiore

Altra novità di Instagram: la ricerca per parole chiave

Le Guide, comunque, sono solo una delle novità annunciate da Instagram. Il social più popolare degli ultimi anni ha anche aggiornato il suo motore di ricerca interno per consentire di ricercare contenuti attraverso parole chiave, e non solo con hashtag o account. Quest’ultima opzione però non è ancora disponibile per tutti ed è in fase di sperimentazione in sei Paesi di lingua inglese: Usa, Canada, Regno Unito, Irlanda, Australia e Nuova Zelanda.

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection