Nonno abusa della nipotina di 4 anni

Il racconto della piccola vittima ha permesso di smascherare un tessuto di violenze difficilmente intercettabili: il profilo del nonno era quello del perfetto insospettabile.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 26 settembre 2018

Nonno abusa della nipotina di 4 anni
Foto: Pixabay

“Nonna, quando siamo soli in casa lui mi tocca”: è iniziata così la confessione di una bambina di 4 anni abusata dal nonno nel Queensland, Australia. Una rivelazione shock che ha spinto la famiglia ad andare a fondo, immergendosi nel dramma del racconto di un’innocenza violata tra le accoglienti mura di una casa come tante.

Bimba abusata dal nonno: confessione shock

Dalle prime indagini private condotte dalla famiglia della bimba di 4 anni vittima di abusi sessuali sarebbe emersa una verità sconcertante. Ne è seguita una denuncia alle autorità, poi l’arresto dell’uomo e la condanna.

Sarebbero almeno tre gli episodi di violenza registrati dalla polizia e cristallizzati in sede processuale. La minore avrebbe confessato tutto alla nonna, indicando con precisione un solo attore sulla scena dei crimini subiti: il nonno.

Approfittando della sua posizione insospettabile, avrebbe preso in carico la piccola diverse volte per occuparsi di lei mentre i genitori erano fuori casa per lavoro. L’avrebbe toccata nelle parti intime, sino a quando la bambina ha detto tutto.

Un tribunale della Gold Coast ha condannato l’imputato, e la sentenza ha platealmente screditato la sua versione dei fatti: “La stavo solo accarezzando e toccando per tranquillizzarla“.

Una difesa priva di elementi concreti a sua discolpa, che ha finito per impattare contro le evidenze investigative emerse nel corso dei mesi di indagine.

Un caso molto simile a quello registrato nel luglio scorso a Treviso: per gli abusi sulla nipotina, un nonno è stato condannato a 5 anni di reclusione.