New York, per la prima volta una trans può allattare il figlio

Una donna trans potrà allattare il figlio avuto dalla compagna. A New York per la prima volta una donna trans è stata sottoposta ad una terapia ormonale per tre mesi, consentendole di produrre una quantità sufficiente di latte per nutrire il bambino per almeno sei mesi. 'La crescita del bambino è stata regolare' affermano i medici dello studio

Pubblicato da Giulia Martensini Giovedì 15 febbraio 2018

New York, per la prima volta una trans può allattare il figlio

Per la prima volta a New York una donna potrà allattare il figlio anche se è trans.
La paziente, 30 anni, si è presentata al Center for Transgender Medicine and Surgery del Mount Sinai Hospital di New York ed è stata sottoposta a un trattamento ormonale chiamato “lattazione indotta non puerperale”.
Tale protocollo ormonale viene utilizzato regolarmente anche nelle donne per stimolare la produzione di latte. La donna transessuale, in cura da anni con una terapia femminilizzante, si era sottoposta alla cura perché sosteneva che la propria compagna non volesse allattare il figlio.

Dopo 3 mesi, il regime ormonale, insieme alla stimolazione con un tiralatte, ha consentito la produzione di un quantitativo di latte sufficiente a nutrire il bambino per i primi sei mesi. “Durante questo periodo la crescita del bambino è stata regolare“, precisa una nota dello studio.