Netflix sta già preparando un film su Wall Street Bets

A pochi giorni dal caos provocato dagli utenti di Reddit iscritti alla pagina Wall Street Bets, Netflix sta già pensando al film: ci sarà anche Noah Centineo

Noah Centineo

Foto Getty Images | Emma McIntyre

Solo pochi giorni fa il web è impazzito per la manovra finanziaria senza precedenti portata avanti da un gruppo di utenti di Reddit: Wall Street Bets ha sconvolto il mercato borsisistico comprando azioni di GameStop. Oggi, Netflix sembra già interessata a produrre non uno, ma due film sulla vicenda.

La storia di Wall Steet Bets

Il quotidiano Deadline ha infatti pubblicato lo scoop: due progetti cinematografici marchiati Netflix sarebbero in via di creazione. Lo scandalo che ha coinvolto gli utenti di Wall Street Bets gettando nel caos il mercato azionario di Wall Street portando allo stop della compravendita di titoli di GameStop ha infatti obbligato il governo federale statunitense a procedere ad aprire un fascicolo d’inchiesta sui lavoratori della Borsa statunitense, che quotidianamente hanno a che fare con hedge fund e manipolazione degli investimenti.

I due film di Netflix

Il primo dei due titoli si basa sull’idea di un libro che, però, ancora non esiste. Ebbene sì, non solo il colosso dello streaming online starebbe pensando (già) a un film su un fatto dell’altro ieri, ma vorrebbe basare la sua scenografia su un libro che però non è ancora stato scritto.

Il libro in questione, comunque, dovrebbe narrare delle gesta degli utenti di Wall Steet Bets. Lo stile dovrebbe essere quello di The Social Network, il film basato sulla storia di Facebook (tanto che proprio Michael De Luca dovrebbe essere coinvolto nel progetto), ispirandosi anche a Miliardari per caso, di Ben Mezrich.

La seconda pellicola dedicata a Wall Street Bets, quella di Netflix, è più concreto: conosciamo già uno degli scrittori e una star. Mark Boal, autore di The Hurt Locker Zero Dark Thirty, coprirà il ruolo di sceneggiatore. Mentre la star di Tutte le volte che ho scritto ti amo (il cui terzo capitolo sarà online per San Valentino), Noah Centineo, sarà il protagonista.

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection