Neonata muore in culla a Minerbio, aveva solo 24 giorni

La morte è avvenuta per cause naturali e sarà disposta l'autopsia. Il secondo decesso nella piccola località del bolognese dopo quella di un bimbo di 19 mesi avvenuta al nido

Pubblicato da Redazione Venerdì 13 aprile 2018

Neonata muore in culla a Minerbio, aveva solo 24 giorni

Due piccole creature hanno perso la vita, entrambe di Minerbio, un comune della provincia di Bologna. Alessandro, aveva 19 mesi. Era al nido, quando gli insegnanti hanno chiamato i soccorsi perché hanno notato che il bimbo non stava bene. Nulla da fare dopo la corsa dell’ambulanza verso l’ospedale. Nella frazione di Ca’ de Fabbri lo stesso giorno una neonata di soli 24 giorni di vita è morta nella sua culla. I soccorsi sono stati chiamati appena i familiari si sono accorti che la neonata non piangeva ma anche in questo caso la corsa in ambulanza verso l’ospedale è stata inutile.

I due tragici decessi avvenuti ieri lasciano la comunità di Manerbio sotto schock. Per la piccola di soli 24 giorni i Carabinieri della stazione locale stanno accertando che la morte sia avvenuta per cause naturali e alla bambina è stata disposta l’autopsia, sebbene dalle prime informazioni si tratterebbe della cosiddetta sindrome della ‘morte in culla’ (SIDS). Anche per il piccolo Alessandro, 19 mesi che all’asilo Mary Poppins purtroppo non tornerà più, è stata disposta l’autopsia. Due morti che lasciano attoniti. Tanto dolore e poche parole. La comunità di Minerbio ha organizzato una fiaccolata domenica sera alle 20.30 davanti alla chiesa del paese per stringersi alle famiglie colpite dal grave lutto. “La nostra comunità si stringe attorno alla famiglia e all’immane lutto” queste le prime parole del sindaco Lorenzo Migranti dopo i tragici eventi.