Napoli, strada chiusa per festeggiare una prima comunione: la denuncia

Sono servite tre pattuglie della polizia municipale per liberare la via che, secondo la denuncia avanzata dai Verdi, sarebbe stata bloccata per una festa privata. Teatro dell'episodio, via Antonietta De Pace, poco distante da piazza Mercato.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 25 giugno 2018

Napoli, strada chiusa per festeggiare una prima comunione: la denuncia

A Napoli, una strada chiusa arbitrariamente per festeggiare una prima comunione scatena la rabbia dei cittadini. La denuncia è arrivata dai Verdi, e riguarda un episodio che si sarebbe verificato in via Antonietta De Pace, a poca distanza da piazza Mercato. Sul posto è intervenuta la polizia municipale.

Strada chiusa per festeggiare una comunione

A denunciare il singolare episodio, a Napoli, sono stati il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini.
Alcuni cittadini avrebbero trovato le transenne a bloccare l’accesso in via De Pace, a pochi passi da piazza Mercato, tutto per consentire una più agevole gestione della festa in occasione della prima comunione id una bambina.
Una scelta fatta, in modo illegittimo e arbitrario, da alcuni cittadini a discapito di altri cittadini, come precisano i due esponenti che hanno immediatamente segnalato la vicenda alle autorità.
Come riporta Napoli Today, secondo il gruppo dei Verdi non si tratterebbe di un caso isolato: “Chiudere una strada per festeggiare la prima comunione di una bambina del quartiere senza chiedere alcun tipo di permesso o autorizzazione agli uffici pubblici – spiegano Borrelli e Gaudini – sembra essere la normalità in via Antonietta De Pace, nonostante si tratti di una via ad intenso flusso di traffico”.
La segnalazione, arrivata sul tavolo della polizia municipale, ha attivato l’intervento di tre pattuglie per liberare la strada e ripristinare il corretto flusso del traffico.