Muore a 9 anni per aver mangiato i biscotti sbagliati: la confezione era quasi identica

La società produttrice dei biscotti ha dichiarato di voler cambiare il confezionamento del prodotto, così da azzerare il rischio di scelta errata

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 20 settembre 2018

Muore a 9 anni per aver mangiato i biscotti sbagliati: la confezione era quasi identica
Foto: Pixabay

Dall’Australia giunge la notizia della drammatica morte di una bambina di 9 anni: la piccola Isabel Marrero, è deceduta dopo aver mangiato il biscotto ‘sbagliato’. Ha avuto una violenta reazione allergica dalla quale non è stato possibile salvarla. La madre era convinta di aver acquistato i soliti biscotti e invece alla fine ha scoperto che erano diversi, nonostante il packaging fosse molto simile.

L’azienda produttrice dei biscotti, la Cadbury, si è detta fortemente amareggiata per l’accaduto, ‘col cuore spezzato’. L’intenzione della società è di produrre un nuovo tipo di confezionamento per quei dolci, con colori diversi e scritte facilmente leggibili, in maniera tale che non accadano più episodi simili in futuro.

Purtroppo però per avere in Australia i nuovi prodotti bisognerà attendere il prossimo anno: si tratta di tempi tecnici che non possono essere ridotti ulteriormente.

La madre della piccola Isabel, distrutta dalla perdita della figlia e tormentata dal senso di colpa di esserne stata la responsabile, ha voluto lanciare un monito a tutti i genitori: ‘Per favore, vi prego, leggete bene ogni volta che acquistate un prodotto, anche se lo hai comprato per cinque anni’.

Lo scorso luglio, nel Regno Unito, un bambino di 2 anni ha avuto una grave reazione allergica per colpa di un pacchetto di noccioline.