Muore a 4 anni di cancro al cervello: la foto del fratellino che le accarezza i capelli diventa virale

Matt, il padre, ha deciso di donare alla ricerca il midollo spinale e il cervello della figlia, per salvare altre vite: 'Così Addy avrebbe voluto perché amava aiutare gli altri'.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 12 giugno 2018

Muore a 4 anni di cancro al cervello: la foto del fratellino che le accarezza i capelli diventa virale

La foto di un bambino che accarezza la sorellina di 4 anni che sta morendo di cancro al cervello ha commosso il mondo intero. A pubblicarla su Facebook è stato Matt Scooter, il papà di Addy, poco prima che la piccola smettesse di lottare contro la malattia che dal 2016 la stava divorando dall’interno. ‘Nessun bambino dovrebbe vivere questo dolore. Jackson non la lascerebbe mai andare via e noi non lo lasceremo solo, pregate per noi’, sono queste le strazianti parole di Matt pubblicate insieme all’immagine che è entrata dritta nel cuore di milioni di persone.

Alla piccola Adalynn ‘Addy’ Scooter, nata a Rodgers, Ark, nel 2016, è stato diagnosticato un glioma diffuso, un cancro invasivo che colpisce il cervello nei bambini. Tutto è iniziato quando i suoi genitori si sono accorti che faceva fatica a camminare. Quel cancro poco alla volta colpisce anche il battito cardiaco, la respirazione e la deglutizione.

A little boy should not have to say goodbye to his partner in crime, his play mate, his best friend, his little sister....

Pubblicato da Matt Sooter su Sabato 2 giugno 2018

Addy ha dimostrato sempre grande coraggio: si è sottoposta a 33 cicli di radioterapia e alla fine il cancro sembrava essersene andato, ma poi è inesorabilmente tornato. Allora la famiglia non si è data per vinta e ha tentato un viaggio in Messico nella speranza che la chemioterapia sperimentale potesse funzionare, ma il tumore non si è fermato e ha continuato a crescere.

Il papà, quando la piccola Addy è volata via, ha compiuto un ultimo grande gesto di amore e generosità, ha deciso di donare alla ricerca il midollo spinale e il cervello della figlia, per salvare altre vite: ‘Così Addy avrebbe voluto perché amava aiutare gli altri’.