La gerarchia dei bisogni di Maslow, un modello per capire come soddisfare i nostri bisogni

La gerarchia dei bisogni di Maslow è un modello motivazionale che si basa sulle cinque esigenze più importanti per l'uomo. Ecco quali sono, spiegate con i disegni dell'artista Revelatori

piramide legno

Foto Shutterstock | ArtSyslik

Il 2020 è stato un anno difficile per tutti. Abbiamo affrontato mesi chiusi in casa, lavorato in smart working, visto i nostri amici e i nostri affetti più cari solo su Zoom o FaceTime. Abbiamo avuto poco tempo per viaggiare, divertirci e girare per mostre e musei. Inoltre, abbiamo anche perso i vista i nostri modelli e i nostri bisogni più importanti.

Nessuno si è sentito al 100% e, anzi, molti si sono scoperti facilmente irritabili, sempre nervosi e mai contenti di niente.

Un post pubblicato da Tori Press, in arte Revelatori, artista divenuta popolare sui social grazie ai suoi disegni sulla vita e la salute mentale, ha fornito una teoria piuttosto convincente che spiega come mai ci siamo sentiti giù di morale in tutti questi mesi.  

La gerarchia dei bisogni di Maslow

Il post in questione fornisce una semplice spiegazione della gerarchia dei bisogni di Maslow, una teoria motivazione utilizzata dalla psicologia che comprende un modello a cinque livelli basato sui bisogni umani. I bisogni, secondo questo modello, sono: fisiologici, sicurezza, appartenenza, stima e auto-realizzazione.

Questo modello serve a spiegare l’idea alla base della teoria di Maslow: i bisogni superiori, come l’auto-realizzazione e la stima, non possono essere soddisfatti se prima non vengono appagati quelli di livello inferiore, come i bisogni fisiologici e quelli legati alla sicurezza.

Il 2020 ha creato scompiglio in molti dei nostri bisogni più bassi” ha scritto Revelatori, spiegando il modello di Maslow.

La disoccupazione e i danni economici minacciano i bisogni fisiologici di milioni di persone. E anche se siete così fortunati da avere un posto dove vivere e cibo da mangiare, come potrete soddisfare il vostro bisogno di sicurezza nel bel mezzo di una pandemia globale, vedendo che questo virus è una minaccia diretta alla vostra salute” ha continuato Tori.

Andando avanti a spiegare il modello, l’artista ha scritto: “Come puoi sentirti al sicuro di fronte alle turbolenze politiche, all’ingiustizie del sistema e all’incertezza più generale? Come potrete soddisfare il vostro bisogno di appartenenza in isolamento, in un momento in cui ci stiamo separando e viviamo l’incapacità di connetterci in modo sicuro?”.

“Ve la state cavando benissimo”, scrive Revelatori nel suo post IG

Sentirsi improduttivi e svogliati in questo periodo è ok, spiegata Revelatori servendosi del modello di Maslow. “Mostra un po’ di compassione nei tuoi confronti in questo momento. State cercando di costruire una piramide su fondamenta traballanti. State cercando di essere normali in un mondo che è tutt’altro che normale

Revelatori ha concluso il post sul modello di Maslow con una frase che dovremmo sempre tenere a mente: “Anche se non riuscite a vederlo, ve la state cavando benissimo”.

Provate quindi a staccare un attimo la spina, provando a lasciare da parte le energie negative per dedicarvi a voi stessi, magari provando a passare il vostro tempo dedicandovi a degli hobby non scontati.

Parole di Benedetta Minoliti