Milano: tassista abusivo arrestato per violenza sessuale e sequestro di persona

L'uomo anziché dirigersi verso casa della donna, è andato verso la sua abitazione, dove poi ha abusato della 32enne

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 25 settembre 2018

Milano: tassista abusivo arrestato per violenza sessuale e sequestro di persona
Foto: ansa

Paura a Milano per una donna di 32 anni, di origini marocchine: è stata sequestrata e violentata da un tassista abusivo, che avrebbe dovuto riaccompagnarla a casa dopo una serata in discoteca. L’uomo, un 30enne marocchino, l’ha fatta salire sul taxi in zona Corvetto e poi invece che andare verso l’indirizzo di casa della donna, si è diretto verso casa sua, a Corsico.

Il tassista abusivo ha costretto la 32enne a salire in casa sua e una volta entrata, ha abusato di lei. L’uomo è stato rintracciato dai carabinieri e arrestato: ora dovrà rispondere delle gravi accuse di violenza sessuale, rapina e sequestro di persona.

Non si tratta purtroppo di un caso isolato, l’episodio avvenuto il 20 settembre ne riporta alla memoria un altro accaduto verso la metà luglio: una ventenne, ubriaca dopo una serata trascorsa in discoteca all’Old Fashion è salita sul taxi di un 61enne egiziano, che ha poi abusato di lei. Non solo, pochi mesi prima, sempre a Milano, un altro tassista abusivo è stato arrestato per atti di violenza sessuale su due donne.