Milano, la nonna gli chiede di abbassare la musica, lui le rompe il naso: arrestato

In manette un 31enne, già noto alle forze dell'ordine per precedenti simili. Nel 2013 era stato riaccolto a casa dalla madre, dopo un provvedimento di allontanamento. Poi l'incubo dei maltrattamenti contro lei e l'anziana madre.

da , il

    Milano, la nonna gli chiede di abbassare la musica, lui le rompe il naso: arrestato

    Nel Milanese, la cronaca dell’ennesima violenza domestica: arrestato un 31enne, avrebbe rotto il naso alla nonna dopo averla aggredita per futili motivi. La donna sarebbe stata colpita dopo avergli chiesto di abbassare la musica. L’uomo finito in manette è noto alle forze dell’ordine, raggiunto in passato da un provvedimento di allontanamento e riaccolto in casa nel 2013.

    Rompe il naso alla nonna: in manette un 31enne

    Il 31enne arrestato per aver aggredito la nonna, 81 anni, aveva dei precedenti. Destinatario di un provvedimento di allontanamento, nel 2013 la madre lo aveva riaccolto in casa.

    Si sarebbe rivelato solo il principio di un incubo culminato con la brutale aggressione all’anziana donna. Per lungo tempo, infatti, il ragazzo avrebbe maltrattato entrambe.

    Poi il drammatico gesto contro la nonna: le avrebbe rotto il naso con un pugno, sferrato dopo la richiesta di abbassare la musica. Trauma facciale e prognosi di 15 giorni.

    La misura cautelare in carcere è stata richiesta dal pm di Milano, Luca Gaglio, e disposta dal gip, Ilaria De Magistris.

    Gli episodi violenti si sarebbero moltiplicati senza soluzione di continuità. Stando alle ricostruzioni degli inquirenti, madre e nonna avrebbe vissuto nella costante paura di essere aggredite, addirittura durante il sonno.