Milano, intervento di correzione della spina bifida in utero: è il primo in Europa

Un'operazione della durata di circa 2 ore, condotta da un team di neurochirurghi e ginecologi che, in sinergia, hanno reso possibile questo successo tutto italiano.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 18 ottobre 2018

Milano, intervento di correzione della spina bifida in utero: è il primo in Europa
Foto: Pixabay

Il San Raffaele di Milano all’avanguardia con il primo intervento di correzione della spina bifida in utero. Si tratta della prima procedura di questo genere in tutta Europa, un successo tutto italiano. L’operazione è stata condotta alla 22esima settimana di gestazione della madre.

Al San Raffaele spina bifida corretta in utero

Uno staff di neurochirurghi e ginecologi dell’ospedale San Raffaele di Milano ha eseguito un intervento di correzione completa della spina bifida in utero.

Si tratta di un passo avanti epocale che innesta il percorso italiano al primo posto in tutta Europa: nessuna equipe estera aveva mai portato a termine questa procedura.

Una tecnica mai utilizzata altrove, dunque, che ha reso possibile operare su una paziente alla 22esima settimana di gestazione.

La malformazione del feto era stata diagnosticata alla 19esima settimana, ed è stata risolta i due ore di sala operatoria.

I medici hanno lavorato con un protocollo a ridotta invasività, che ha permesso di minimizzare il rischio di traumi per l’utero e il feto.

Una procedura avanzatissima

A coordinare il team il primario di Ginecologia e Ostetricia, Massimo Candiani, e il primario di Neurochirurgia, Pietro Mortini.

La procedura prevedeva una sola incisione dell’utero utile a penetrare nel sacco amniotico per correggere la malformazione con avanzatissimi strumenti di micro-neurochirurgia.

La madre, una donna italiana, è stata dimessa e le sue condizioni sono ritenute buone. Per lei un costante monitoraggio che la accompagnerà sino al parto.

LEGGI ANCHE: Trasfusioni e trapianto di midollo in utero: bimba salva con nuove tecniche