Milano, bimbi presi a calci all’asilo: maestro arrestato

Il materiale video in mano agli inquirenti ha fatto scattare l'ordinanza di custodia cautelare a carico dell'insegnante. Arrestato con l'accusa di maltrattamenti, si trova ai domiciliari.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 29 novembre 2018

Telecamere nascoste in un asilo di Pero (Milano), testimoni silenziose e fedeli di una spirale di violenze finita sul tavolo della procura. Bimbi picchiati, presi a calci senza pietà dal maestro, ora ai domiciliari. Sarebbero 42 gli episodi di maltrattamento cristallizzati dalle sequenze video, tutti ai danni di minori di età compresa tra i 2 e i 5 anni.

Calci ai bambini: maestro d’asilo nei guai

Un insegnante di un asilo del comune di Pero, in provincia di Milano, è finito ai domiciliari al culmine di un mese di indagini serrate sulla sua condotta all’interno della struttura.

Le telecamere nascoste, posizionate nella classe, hanno dato un riscontro oggettivo ai sospetti degli inquirenti.

I carabinieri hanno potuto visionare filmati che rimandano ad almeno 42 episodi violenti contro bimbi tra i 2 e i 5 anni.

I piccoli venivano strattonati, sollevati per il colletto con la forza e presi a calci, senza pietà.

Oltre alle violenze fisiche, anche quelle verbali. Le urla del docente avrebbero contribuito a generare un clima di terrore nei piccoli allievi, spesso in preda a pianti disperati.

Il maestro è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti e s trova ai domiciliari, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Milano su richiesta della Procura.

42 episodi di violenza contestati

Il maestro è un cittadino italiano che, sino al 28 novembre scorso, insegnava regolarmente nella scuola dell’infanzia a Pero.

I 42 episodi violenti contestati all’indagato si sarebbero condensati nell’arco di un solo mese. Il sospetto è che ci siano molti altri atti fuori dal fuoco investigativo.

In uno dei frame registrati dalle telecamere nascoste, si vedrebbe chiaramente l’uomo sferrare calci alla testa di un bambino, seduto a terra insieme ad altri compagni.

LEGGI ANCHE: Roma, molestie su 26 bimbi dell’asilo: maestro condannato