Milano, 14enne morto asfissiato: sarebbe vittima di un gioco autolesionistico sul web

Si tratterebbe di una morte avvenuta durante la pratica di un gioco noto come 'Blackout game', che consisterebbe nella volontaria induzione allo svenimento attraverso la privazione di ossigeno per un tempo sempre più prolungato.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 13 settembre 2018

Milano, 14enne morto asfissiato: sarebbe vittima di un gioco autolesionistico sul web

Da Milano l’allarme di due genitori che chiedono la massima attenzione su un presunto gioco al massacro tra adolescenti. Hanno appena perso un figlio di 14 anni, morto asfissiato, e secondo loro si sarebbe trattato di un decesso legato a un particolare gioco autolesionistico che spopolerebbe sul web: il ‘Blackout’.

Muore asfissiato, il caso Igor Maj

Igor Maj era un 14enne come tanti, sportivo e pieno di energie. Un bravo scalatore dei ‘Ragni di Lecco’, gruppo di appassionati di arrampicata di cui era parte attiva e sempre presente. Il minore è deceduto lo scorso 6 settembre, a Milano.

Stando a quanto ricostruito dai genitori (racconto che avrebbe trovato conferme nei contenuti internet individuati nella cronologia di telefono e pc del 14enne), dietro la sua inspiegabile morte ci sarebbe un assurdo gioco autolesionistico diffuso online, noto come ‘Blackout game’.

Cos’è il Blackout game

Il ‘gioco dello svenimento’, come lo chiamerebbero alcuni, consisterebbe nell’asfissia volontaria: togliersi ossigeno sino a perdere i sensi, per ‘godere’ della botta di adrenalina durante la ripresa. Un macabro derivato della Blue Whale, di cui tanto abbiamo parlato nei mesi scorsi, che spesso conduce alla morte.

Sarebbe una pratica ormai diffusissima tra i giovanissimi, sebbene non perfettamente intercettabile perché si insinua nella galassia di illeciti sommersi nel deep web.

La sfida sarebbe quella di incrementare, di volta in volta, il periodo di privazione dell’ossigeno. Secondo quanto emerso, si praticherebbe da soli o in compagnia, con l’uso di corde, cinture, sciarpe, o anche con l’intervento di una persona che pratichi lo strozzamento sul ‘giocatore’. Il tutto sino allo svenimento del protagonista.

Il Blackout game è noto anche come ‘passing out’, ‘fainting game’, ‘space monkey’, ‘breathing the Zoo’, ‘bum rushing’, ‘funky chicken’. Tanti nomi ma un sempre più frequente epilogo: la morte.

Sarebbe successo questo a Igor Maj, e il padre e la madre hanno chiesto che si presti maggiore attenzione ai propri figli, perché nessuna famiglia deve vivere il loro stesso dolore. Il 14enne è stato trovato senza vita nella sua cameretta, impiccato.