Golden Globe 2021: i discorsi più belli della serata

Talvolta provocatori, emozionati o semplicemente impegnati: ecco i migliori discorsi ascoltati durante i Golden Globe 2021

Discorsi Golden Globe 2021

Foto Getty Images | Kevin Mazur

Questa notte si è tenuta la cerimonia di premiazione dei 78esimi Golden Globe. A causa della pandemia da Coronavirus, la serata si è tenuta da remoto, con gli ospiti collegati via zoom dalle rispettive abitazioni e le due presentatrici, Amy Poehler e Tina Fey, collegate dal Beverly Hilton Hotel di Los Angeles e dalla Rainbow Room di New York. Anche quella del 2021 è stata un’edizione ricca di emozioni. Ecco i discorsi più belli della serata.

Golden Globe a Sacha Baron Cohen per Borat – Seguito di film cinema

Sacha Baron Cohen Golden Globe 2021
Foto Getty Images | Handout

Sacha Baron Cohen è stato sicuramente uno dei trionfatori della serata premiato con ben due statuette: miglior commedia e miglior attore protagonista. Nell’accettare i due riconoscimenti, Baron Cohen non ha mancato di mostrare il suo tipico stile un po’ caustico. Il suo primo discorso è iniziato con “Ringrazio la tutta-bianca Hollywood Foreign Press” mentre, nell’accettare il secondo premio, Cohen ha detto:
“Donald Trump sta contestando il risultato di questa vittoria. Ha detto che hanno votato un sacco di persone morte il che è una cosa davvero terribile da dire della Hollywood Foreign Press Association”.

Golden Globe a Taylor Simone Ledward per la vittoria di Chadwick Boseman

Probabilmente è stato il momento più emozionante dell’intera edizione 2021. In un’atmosfera di grande commozione, è stato assegnato il Golden Globe a Chadwick Boseman per Ma Rainey’s Black Bottom. Il premio è stato ricevuto dalla vedova dell’attore, Taylor Simone Ledward che, visibilmente commossa, ha detto: “Non ho le sue parole, però credo che dobbiamo prenderci ogni singolo momento per ringraziare le persone che amiamo. In questo momento io lo sto facendo”.

Daniel Kaluuya per Judas and the Black Messiah

Daniel Kaluuya
Foto Getty Images | Handout

Premiato per Judas and the Black Messiah, l’attore Daniel Kaluuya, come in ogni call su Zoom che si rispetti, si è trovato di fronte al problema della cattiva connessione. Il suo discorso infatti è iniziato completamente senza audio. Prima di poter proseguire quindi Kaluuya si è dovuto esibire in diversi, forse anche un tantino imbarazzanti, “prova, prova”. Si è trattato probabilmente del momento che meglio tra tutti ha descritto davvero cosa quello che sono stati i Golden Globes durante la pandemia.

Golden Globe a Emma Corrin per The Crown

Emma Corrin
Foot Getty Images | Handout

Emma Corrin, l’attrice rivelazione della serie The Crown, ha voluto dedicare la sua vittoria come Miglior Attrice in una serie drammatica proprio a Lady Diana. “Grazie mille, Principessa Diana. Mi hai insegnato la compassione e l’empatia in un modo che è andato oltre ogni mia aspettativa.”

Jodie Foster per The Mauritanian

Jodie Foster
Foot Getty Images | Handout

“Mi state prendendo in giro?”. Così ha esordito Jodie Foster che proprio non si aspettava di ricevere il Golden Globe. Letteralmente pervasa da un’ondata di gioia incontenibile, ha tenuto il discorso dal salotto di casa sua in compagnia della moglie.

” Credo abbiate fatto un errore. Sono un pochino senza parole. Non mi sarei mai aspettata di essere qui ancora una volta e… wow. E ancora wow.” L’attrice ha poi ringraziato la moglie, la Hollywood Foreign Press Association e il suo cane Ziggy